OMAGGIO IN BRASILE AL PROFESSORE ITALIANO NELLO AVELLA

La prima conferenza sará tenuta da Antonella Rita Roscilli, scrittrice e lusitanista.

Nell´antico palazzetto  Góes Calmon, sede della prestigiosa Academia de Letras da Bahia (ALB), nella cittá di Salvador, in Brasile, il prossimo 6 novembre 2018, si svolgerà la prima conferenza su vita e opera del professore e storico italiano Aniello Angelo Avella, detto Nello  (1946-2017). L’incontro sarà tenuto da Antonella Rita Roscilli, scrittrice e lusitanista.  “Devo ringraziare tutta la ALB, ma in particolare la Presidente prof.a Evelina Hoisel  che ha accolto immediatamente la mia proposta di organizzare questo incontro. Credo fortemente nel valore della memoria e sará una occasione preziosa per ricordare e divulgare l´opera di  un grande professore e ricercatore italiano che ha dedicato gran parte della sua vita a sviluppare legami culturali tra due ´mondi´:  Europa e America del Sud, in particolare Italia, Portogallo e Brasile” ha detto la Roscilli, eletta anni fa membro corrispondente della ALB per l´Italia. Nello  Avella fu professore di Letteratura portoghese e brasiliana presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell´Università di Roma Tor Vergata e, tra le altre,  titolare della Cattedra Agustina Bessa-Luís creata nella stessa Università dall´ Instituto Camões di Lisbona. È stato professore visitante  in diverse università brasiliane, come la UERJ (Università Statale di Rio de Janeiro), Membro Corrispondente per l´Italia  dell´Istituto Storico Geografico Brasiliano (IHGB), socio del Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici (CISGE) e  Associazione di Studi Sociali Latino-Americani (ASSLA), Membro fondatore della Associazione Eurolinguistica del Sud (AES) e del Centro Ítalo-Luso-Brasileiro di Studi Linguistici e Letterari.  Ha ricevuto la Medalha  Tiradentes dall’Assemblea Legislativa dello stato di Rio de Janeiro. Ha collaborato con l’area culturale dell’Ambasciata italiana a Brasilia e l’Istituto di Cultura di Rio de Janeiro. E´ stato curatore dell’edizione italiana di alcuni classici del pensiero brasiliano come “Ritratto del Brasile”di  Paulo Prado e “Radici del Brasile” di Sérgio Buarque de Holanda. Appassionato di cultura brasiliana, per anni ha portato avanti ricerche sulla figura di Teresa Cristina di Borbone, imperatrice del Brasile e moglie di Dom Pedro II, riempiendo forti lacune storiche esistenti su questo personaggio femminile. Nello Avella ha agito in modo decisivo e significativo nel campo della ricerca, distinguendosi come instancabile collaboratore del  Museo Imperiale di Petropolis, Museu Nacional di Rio de Janeiro e di innumerevoli altri musei, oltre ad importanti istituzioni accademiche brasiliane, portoghesi e italiane.

Stampa Articolo