Covid-19 Palermo. Stop zona rossa a Speranza e Carità. I missionari ringraziano il governatore Musumeci

300 tra accolti e missionari risultati tutti negativi al terzo tampone eseguito nei giorni scorsi. Nelle 4 sedi di Villa Florio-Pignatelli, la Missione femminile di via Garibaldi, la struttura di via Archirafi e la Cittadella del Povero e della Speranza in via Decollati dopo un delicato periodo emergenziale da Covid-19, si possono riprendere le attività

Palermo, 11 ottobre 2020 – La Missione Speranza e Carità ringrazia di vero cuore il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che, d’intesa con l’Assessore Ruggero Razza, e con la partecipazione dell’ Asp di Palermo, ha revocato la Zona Rossa nelle quattro sedi, Villa Florio-Pignatelli, la missione femminile di via Garibaldi, la sede di via Archirafi e la Cittadella del Povero e della Speranza in via Decollati. Gli accolti e i missionari ( circa 300 persone) delle 4 comunità di accoglienza, in regime di zona rossa causa covid, sono tutti negativi al terzo tampone eseguito nei giorni scorsi. ” Eravamo certi – spiegano i missionari- della grande sensibilità e attenzione verso i poveri della Missione da parte del Presidente Nello Musumeci. Possono così riprendere i lavori per la completa ristrutturazione di un padiglione della missione di via Decollati, la cui prima pietra è stata posta proprio dal Presidente Musumeci il 31 agosto. Questa struttura recuperata dará la possibilità di migliorare le condizioni di accoglienza per gli ospiti. Ringraziamo per l’affetto e la vicinanza il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il Prefetto Giuseppe Forlani, e l’ Arcivescovo di Palermo Don Corrado Lorefice e tutta la Conferenza Episcopale Siciliana, ringraziamo inoltre tutte le autorità civili, militari, sanitarie, le associazioni e i cittadini. Ringraziamo tutti i fratelli e sorelle accolti che si sono impegnati e che continuano a impegnarsi a rispettare tutte le prescrizioni che ci vengono suggerite dalle autorità sanitarie.

Stampa Articolo