RomeVidoeGameLab.Il Festival dedicato agli applied games. Special Edition 4 – 7 novembre 2020

Il workshop è curato da Gaetano Tieri, ricercatore e responsabile del Virtual Reality Lab di UnitelmaSapienza di Roma.

Scienza, fantascienza, videogiochi: ecco il focus di questa edizione davvero speciale di RomeVidoeGameLab. Il festival laboratorio dedicato agli applied games arrivato alla sua terza stagione, non ha voluto mancare all’appuntamento con i tanti appassionati del mondo dei videogiochi, con gli sviluppatori e – nel pieno rispetto delle norme di salvaguardia anti Covid-19 – ha scelto un format che mette insieme eventi e workshop in presenza alla possibilità di seguire tutti i lavori in streaming su una piattaforma dedicata.

RomeVideoGameLab, promosso da Istituto Luce Cinecittà si terrà negli studios di via Tuscolana dal 4 al 7 novembre con un programma ricchissimo e con la collaborazione delle istituzioni della scienza e della ricerca, cominciando dal CNR- Unità Comunicazione e Relazioni con il Pubblico alle università e agli istituti di ricerca più prestigiosi. Una particolare attenzione verrà dedicata all’ambiente e ai cambiamenti climatici. E i videogiochi? Alcuni saranno lanciati in esclusiva e saranno esplorati come uno strumento per far crescere le conoscenze e per raggiungere pubblici nuovi, con grande rigore scientifico ma anche con grande capacità di comunicare, di appassionare e di divertire in maniera mai banale.

Workshop: Scoprire come funziona il nostro cervello: nuove frontiere per la ricerca scientifica e neuroriabilitazione.

Nell’ambito del Festival i ricercatori del laboratorio di Realtà Virtuale di UnitelmaSapienza, dell’IRCCS Fondazione Santa Lucia e del Consiglio Nazionale delle Ricerche – CNR di Roma racconteranno, attraverso foto e video, come le nuove tecnologie stanno cambiando il modo di fare ricerca scientifica e descriveranno le più recenti scoperte in Psicologia, Neuroscienze e Neuro-riabilitazioni ottenute attraverso la realtà virtuale. Il workshop sarà composto da vari interventi in diretta live streaming della durata di 60 min dove i ricercatori racconteranno le loro esperienze in laboratorio su come la realtà virtuale sta cambiando il modo di fare ricerca scientifica e descriveranno le più recenti evidenze scientifiche. Il workshop è curato da Gaetano Tieri, ricercatore e responsabile del Virtual Reality Lab di UnitelmaSapienza di Roma. Partecipano inoltre diversi ospiti tra cui: Marco Iosa, ricercatore del Laboratorio di Neuroriabilitazione Sperimentale dell’IRCCS Fondazione Santa Lucia e Professore associato al Dipartimento di Psicologia dell’Università degli studi di Roma “La Sapienza”; Antonella Maselli, ricercatrice presso l’Istituto di Scienze Cognitive e Tecnologia del CNR di Roma.

Stampa Articolo