Parte il governo Giallorosso: la squadra del Conte bis

Il governo nei prossimi giorni si presenterà di fronte alle Camere per chiedere la fiducia e proporre il programma

Roma, 4 settembre 2019 – Giuseppe Conte in serata si è recato al Quirinale da Mattarella e ha sciolto la riserva: ha accettato il nuovo incarico.  Ha quindi inizio ufficialmente il Conte Bis. Il premier di questo governo appena nato ha appena cominciato a parlare annunciando i nomi. Il giuramento della nuova squadra di governo avverrà domani mattina alle ore 10.

I ministri del governo Conte

Finalmente Conte ha annunciato la squadra di governo. A prendere il posto di Salvini al  Ministero degli interni è Luciana Lamorgese  Al ministero degli Esteri, come si vocifera in precedenza, siederà Luigi Di Maio. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio sarà Riccardo Fraccaro, uomo chiave dei 5 stelle.

Roberto Gualtieri al ministero dell’Economia, uno dei più importanti di questo governo giallorosso appena nato. Alfonso Bonafede confermato alla Giustizia.

ROBERTO GUALTIERI

                                        ROBERTO GUALTIERI, NEO MINISTRO DELL’ECONOMIA

Stefano Patuanelli è invece il nuovo ministro allo Sviluppo economico. Teresa Bellanovaalle Politiche Agricole e all’Ambiente resta Sergio Costa. Il ministero dell’Infrastrutture va a Paola De Micheli; mentre quello del Lavoro, prima di Di Maio, a Nunzia Catalfo. Un ritorno che molti si aspettavano poi per i Beni culturali, con delega al Turismo: Dario Franceschini. Alla Salute, invece, arriva Roberto Speranza.

Paola De Micheli

                                                                                Paola De Micheli

E ancora Giuseppe Provenzano al ministro per il SudVincenzo Spadafora, altro nome uscito spesso nelle scorse settimane, va alle Politiche giovanili.

Poi Elena Bonetti conquista le Pari Opportunità ed Enzo Amendola agli Affari Europei. Ai Rapporti con il Parlamento va Federico D’Incà; Paola Pisanoall’Innovazione tecnologica; mentre Fabiana Dadoneva alla Pubblica Amminstrazione; Francesco Bocciaagli Affari Regionali e alle Autonomie.

Forti di un programma che guarda al futuro, indicheremo con questa squadra le nostre migliori energie, le nostre competenze, la nostra più intensa passione a rendere l’Italia migliore nell’interesse di tutti i cittadini da Nord a Sud“, ha concluso poi Giuseppe Conte.

Le parole di Mattarella

Mattarella ha parlato con i giornalisti per ringraziare tutti: “Si è formato un governo.

La parola compete al Parlamento, al governo. Il governo nei prossimi giorni si presenterà di fronte alle Camere per chiedere la fiducia e proporre il programma. Io sono venuto a salutarvi e per ringraziarvi del vostro lavoro, dell’impegno con cui avete informato i nostri concittadini. Sperando che il Quirinale vi abbia messo in condizione di poterlo fare“.
E ancora: “Vorrei aggiungere che per me è stato di grande interesse leggere ogni mattina sui giornali stampati o online le cronache e le interpretazioni dei fatti dai diversi punti di vista. Questo confronto tra prospettive differenti, opinioni diverse, diverse valutazioni è prezioso per me. Ancora una volta sottolineo l’importanza e il valore della libera stampa“.

(www.thesocialpost)

Stampa Articolo