La Galleria Nazionale di Roma festeggia con una mostra il 50° anniversario del ‘68

Inaugurazione Lunedì 2 ottobre 2017 ore 18.30

Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma viale delle Belle Arti, 131 | Roma T +39 06 3229 8221 | lagallerianazionale.com  —— orari: dal martedì alla domenica 8.30 – 19.30 (ultimo ingresso 18.45)  biglietto: 10 € intero, 5 € ridotto ————————-  

È solo un inizio. 1968 È il preludio. Così comincia il 50° anniversario del ’68, nella ripresa del gesto di rottura radicale che si è abbattuto sulle società occidentali e che non ha lasciato indenne il mondo dell’arte. Comincia con una mostra alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma, la prima in Italia dedicata al ’68 e ai suoi intrecci con i movimenti e i fermenti artistici che lo annunciano, gli corrono paralleli e lo prolungano. È solo un inizio. 1968 non è solo il titolo della mostra a cura di Ester Coen o lo slogan dell’insurrezione del Maggio francese, ma un invito a guardare ai processi, al divenire, all’apertura di quanto inizia e mai più smetterà di iniziare, sempre di nuovo, dal ’68 in poi. L’arte, la democrazia, la vita, niente sarà più uguale dopo di allora, eppure niente sarà mai una conquista sicura. Di questo inizio la mostra della Galleria Nazionale racconta il cortocircuito tra arte, politica, creatività attraverso le numerose correnti che in quegli anni emergono fulminee e si propagano, pur nella diversità di metodi e progettualità. Insieme a un rinnovamento radicale del pensiero e delle arti della vita espresse con il design e la moda. Le correnti artistiche finiranno riordinate nella storia dell’arte. I movimenti politici nella storia degli sconfitti. La mostra È solo un inizio. 1968non giudica i fini e non si esprime sull’adeguatezza dei mezzi. Racconta “ciò che comincia” con circa 70 opere di oltre 50 artisti. E sarà un inizio indelebile. Accompagna la mostra il Giornale-Catalogo È solo un inizio. 1968 con il testo di Ester Coen e interventi, tra gli altri, di: Franco Berardi Bifo, Achille Bonito Oliva, Luciana Castellina, Germano Celant, Goffredo Fofi, Franco Piperno, Rossana Rossanda, Lea Vergine a cura di Ilaria Bussoni e Nicolas Martino.

Stampa Articolo