Nizza di Sicilia (ME), celebrata la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo alla Cittadella della Speranza

L’incontro ha messo in evidenza quanto sia importante l’azione svolta dai centri di riabilitazione per i soggetti autistici

La Cittadella della Speranza,   centro diurno  per soggetti autistici  di Nizza di Sicilia (ME),  ha organizzato  il 2 aprile scorso , in occasione della  Giornata mondiale sull’Autismo , un incontro  aperto al  pubblico, per sensibilizzare , avvicinare e spiegare agli intervenuti che cos’è l’autismo e  come operano gli  addetti ai  lavori  soprattutto nello svolgimento della loro  principale missione, finalizzata nel  dare  speranza  alle famiglie  che incorrono in questo problema  e  rassicurarle sulla  concreta possibilità di migliorare le proprie vite e quelle  dei loro Figli “speciali”affetti da questa patologia.

L’autismo è  un disturbo Neuropsichiatrico  che interessa la funzione del cervello. La persona affetta da tale disturbo denota un comportamento  tipico caratterizzato da una marcata diminuzione dell’integrazione socio-relazionale e della comunicazione con gli altri ed un parallelo ritiro interiore, facendo diventare la mente del bambino o del ragazzo la propria prigione , dato che il mondo che vi è attorno a loro viaggia in modo diverso, comportando infine la necessità di cure e riabilitazioni particolarmente delicate e difficili,  che il  centro di Nizza di Sicilia  in particolare, si è rivelato negli anni oltremodo capace .

Il centro diurno La cittadella della speranza”  rappresenta  un centro all’avanguardia nel settore, si occupa di adolescenti  e giovani autistici,  il  cui delicato ed importante lavoro serve a dare autonomia oltre a riabilitare il giovane autistico.

La giornata, è stata scandita in diverse  piacevoli fasi , durante le quali  i presenti hanno potuto  interagire con i laboratori  e lo staff, ed anche  lavorare con gli  amici del centro, nelle molteplici attività da loro svolte.  Tra i partecipanti non  poteva mancare il presidente dell’Assemblea regionale siciliana , Giovanni Ardizzone , che in primis , indossato il camice da lavoro, ha affiancato i giovani e il personale in alcune attività.

Coloro che hanno partecipato all’incontro e  percorso le varie tappe della giornata, hanno potuto gustare  le pietanze  preparate dagli stessi  ragazzi del  centro, come  lo  yogurt alla frutta , ricordo bellissimo della piacevole giornata passata insieme a loro, che ha messo in evidenza quanto sia importante mantenere aperti questi centri, e continuare nell’approfondimento degli studi , come fa La Cittadella della Speranza  di Nizza di Sicilia , che dimostra sempre enorme impegno e professionalità, nonostante il settore, vede l’Italia tra gli ultimi in Europa.

Per ulteriori informazioni

http://www.cittadelladellasperanza.it/
Stampa Articolo