Stile di vita sano, al via una campagna europea promossa dalla Commissione UE

Bruxelles, 24 settembre 2021 – Ieri la Commissione ha dato il via alla campagna HealthyLifestyle4All destinata alla promozione di uno stile di vita sano per tutte le generazioni e i gruppi sociali, con l’obiettivo di migliorare la salute e il benessere degli europei. La campagna, della durata di due anni, collega lo sport e gli stili di vita attivi alla salute, all’alimentazione e ad altre politiche, e coinvolge la società civile, le organizzazioni non governative, le autorità nazionali, locali e regionali e gli organismi internazionali. Tutte le parti metteranno in atto diverse azioni che incoraggino gli europei ad essere più attivi e più attenti alla loro salute.

Le azioni sosterranno i tre obiettivi della campagna HealthyLifestyle4All, vale a dire:

  • sensibilizzare maggiormente tutte le generazioni ad adottare stili di vita sani;
  • promuovere un accesso più agevole allo sport, all’attività fisica e a un’alimentazione sana, prestando particolare attenzione all’inclusione e alla non discriminazione per coinvolgere e raggiungere i gruppi meno privilegiati;
  • favorire un approccio globale interdisciplinare e trasversale che colleghi l’alimentazione, la salute, il benessere e lo sport.

Tutte le organizzazioni partecipanti possono dichiarare il proprio impegno a intraprendere azioni concrete tramite un apposito manifesto online. Diversi paesi dell’UE e varie organizzazioni, quali i comitati olimpici internazionali ed europei, l’Agenzia mondiale antidoping (WADA), la Federazione internazionale dello sport scolastico, la Federazione internazionale di calcio (FIFA), l’Unione delle federazioni calcistiche europee (UEFA) e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) hanno già presentato il loro contributo, e molti altri seguiranno.

La Commissione, che coordina la campagna, attuerà nei prossimi due anni diverse azioni, ad esempio:

  • aumenterà i finanziamenti per i progetti che sostengono uno stile di vita sano nell’ambito di Erasmus+, Orizzonte Europa e EU4Health. Per il periodo 2021-2027, saranno stanziati 470 milioni di € per iniziative nel settore dello sport a titolo di Erasmus+, 290 milioni di € nell’ambito di Orizzonte Europa e 4,4 milioni di € nell’ambito di EU4Health;
  • istituirà un nuovo premio intergenerazionale #BeActive across generations per riconoscere l’importanza dello sport nelle diverse fasce di età;
  • lancerà un’app dell’UE per dispositivi mobili dedicata alla prevenzione del cancro, che serva a sensibilizzare all’importanza di uno stile di vita sano per la prevenzione del cancro, sostenendo gli obiettivi del piano europeo di lotta contro il cancro;
  • predisporrà e aggiornerà una banca dati degli ingredienti alimentari contenente informazioni sulla qualità nutrizionale dei prodotti alimentari trasformati venduti nell’UE, al fine di promuovere i prodotti alimentari più sani e ridurre il consumo di quelli meno sani, ricchi di zuccheri, grassi e sale. Il conseguimento di tale obiettivo sarà ulteriormente favorito dall’apposizione sulla parte anteriore degli imballaggi di un’etichettatura nutrizionale obbligatoria e armonizzata nonché dalle disposizioni del codice di condotta dell’UE sulle pratiche commerciali e di marketing responsabili nella filiera alimentare, entrato in vigore nel luglio 2021;
  • tratterà la questione dell’alimentazione sana e sostenibile e l’importanza dell’attività fisica e della salute mentale, riesaminerà il programma dell’UE per la distribuzione di frutta, verdura e latte nelle scuole e definirà meglio il concetto di stile di vita sano nella sua raccomandazione dedicata alle scuole;
  • sosterrà l’elaborazione di politiche per la promozione di uno stile di vita sano fondate su elementi concreti, avvalendosi dello sportello informativo per la promozione della salute e la prevenzione delle malattie e del Centro di conoscenze sul cancro.

L’avvio della campagna coincide con l’inizio della Settimana europea dello sport 2021, che si svolge dal 23 al 30 settembre in tutta Europa con il patrocinio di tre grandi atleti europei: Beatrice Vio, Jorge Pina Sergey Bubka. Migliaia di eventi, online e dal vivo, metteranno in luce il potere dell’attività fisica di suscitare gioia, forgiare il carattere e avvicinare diverse generazioni. Dalla prima edizione del 2015, la Settimana europea dello sport è diventata la più grande campagna europea per la promozione dello sport e dell’attività fisica. La Settimana europea dello sport 2020 ha visto una partecipazione record, con 15,6 milioni di persone che hanno preso parte a oltre 32 000 eventi in tutta Europa.

Dichiarazioni di alcuni membri del Collegio

Margaritis Schinas, Vicepresidente per la Promozione dello stile di vita europeo, ha dichiarato: “Lo sport e l’attività fisica contribuiscono al nostro benessere fisico e mentale. Una scarsa attività fisica non ha solo un impatto negativo sulla società e sulla salute delle persone, ma comporta anche costi economici. Lo sport è inoltre in grado di rafforzare i messaggi di tolleranza e di consolidare la cittadinanza in tutta Europa. La campagna HealthyLifestyle4All testimonia l’impegno della Commissione affinché tutti i cittadini possano godere di uno stile di vita sano.”

Inaugurando ieri la campagna in concomitanza con la Settimana europea dello sport in Slovenia, Mariya Gabriel, Commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù, ha dichiarato: “Nel corso degli anni, e a maggior ragione per effetto della pandemia, le persone hanno sviluppato una maggiore consapevolezza del ruolo dello sport e dell’attività fisica in uno stile di vita sano. È importante proseguire in questa direzione. La Commissione europea continuerà ad adoperarsi per sensibilizzare alla rilevanza fondamentale dello sport nelle nostre società, a beneficio della salute, dell’inclusione sociale e del benessere dei cittadini. L’iniziativa HealthyLifestyle4All invita i settori chiave attivi nella promozione dello sport, dell’attività fisica e dell’alimentazione sana ad aderire alle iniziative della Commissione volte a favorire le nostre abitudini sane.”

Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, ha dichiarato: “La salute è il fondamento di società ed economie forti. E prevenire sarà sempre meglio che curare. Per questo motivo la promozione della salute e la prevenzione delle malattie sono due aspetti essenziali delle nostre iniziative in materia di salute e rientrano nelle principali priorità del piano europeo di lotta contro il cancro. L’iniziativa HealthyLifestyles4All ci aiuterà a mettere in risalto l’importanza di uno stile di vita sano per tutte le generazioni e in tutti i gruppi sociali. Sensibilizzando all’importanza di avere uno stile di vita sano, favorirà il passaggio a regimi alimentari più sostenibili e promuoverà pratiche commerciali e di marketing responsabili nella filiera alimentare.”

Contesto

Stando all’ultima indagine Eurobarometro, quasi la metà degli europei non si allena mai e non pratica sport e la percentuale è aumentata gradualmente negli ultimi anni. Solo una persona su sette di età pari o superiore ai 15 anni mangia almeno cinque porzioni di frutta o verdura al giorno, mentre una persona su tre non consuma frutta e verdura durante la giornata. Uno stile di vita sano contribuisce a ridurre l’incidenza di una serie di malattie non trasmissibili. Ad esempio, è ormai accertato che oltre il 40% dei tumori si può prevenire e che una dieta poco sana e uno stile di vita sedentario sono seri fattori di rischio. L’adozione di strategie efficaci di prevenzione del cancro può contribuire a prevenire la malattia, salvare vite umane e ridurre le sofferenze. L’obiettivo del piano europeo di lotta contro il cancro è fornire alle persone le informazioni e gli strumenti necessari per compiere scelte più sane in materia di alimentazione ed esercizio fisico.

È risaputo che lo sport rafforza il sistema immunitario, migliora la salute mentale e instilla importanti valori di inclusione e partecipazione. A livello dell’UE la Commissione sostiene la promozione dell’attività fisica erogando finanziamenti nell’ambito di Erasmus+, Orizzonte Europa e EU4Health. Dal 2014 Erasmus+ ha finanziato 1 175 progetti e ha sostenuto 3 700 organizzazioni con investimenti del valore di 250 milioni di €. La Commissione ha inoltre istituito i premi #BeActive per sostenere progetti e persone che promuovono lo sport e l’attività fisica in tutta Europa.

La Commissione sostiene gli Stati membri e le parti interessate nella promozione di un’alimentazione sana attraverso una serie di azioni, quali la riformulazione degli alimenti, la riduzione del marketing aggressivo (digitale) di alimenti ricchi di grassi, sale e zuccheri, gli appalti pubblici per gli alimenti nelle scuole, la promozione dell’attività fisica e l’informazione dei consumatori, anche attraverso l’etichettatura. Una panoramica delle iniziative strategiche in materia di alimentazione e attività fisica mostra che tali iniziative possono contribuire a ridurre il peso delle malattie non trasmissibili, come il cancro, le malattie cardiovascolari, l’obesità e il diabete. La strategia “Dal produttore al consumatore” mira ad accelerare la transizione verso un sistema alimentare sostenibile, grazie al quale tutti possano avere accesso ad alimenti sicuri, nutrienti e sostenibili, in quantità sufficienti.

Per ulteriori informazioni

HealthyLifestyle4All

Settimana europea dello sport

Alimentazione e attività fisica

Piano europeo di lotta contro il cancro

………………………

Fonte immagine: An official website of the European Union

https://sport.ec.europa.eu/news/healthylifestyle4all-campaign-launches-in-september-with-pledge-board

Stampa Articolo Stampa Articolo