UE, ribadito impegno per obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030

Il primo Vicepresidente Frans Timmermans della Commissione europea, è intervenuto, a nome dell'Unione europea, al vertice delle Nazioni Unite sugli obiettivi di sviluppo sostenibile(link is external), e ha ribadito il forte impegno dell'UE ad attuare l'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, per un mondo pacifico e prospero, con al centro il benessere umano in un pianeta sano

Il Primo Vicepresidente Frans Timmermans il 25 settembre scorso, è intervenuto, a nome dell'Unione europea, al vertice delle Nazioni Unite sugli obiettivi di sviluppo sostenibile(link is external), e ha ribadito il forte impegno dell'UE ad attuare l'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, per un mondo pacifico e prospero, con al centro il benessere umano in un pianeta sano.

 Timmermans ha dichiarato: "La Commissione europea si è già impegnata a realizzare un Green Deal europeo generale. Vogliamo rendere l'UE il primo continente climaticamente neutro nei prossimi trent'anni, rafforzare la protezione e il ripristino della biodiversità, azzerare le emissioni nel nostro continente, trasformare il nostro intero sistema alimentare dal produttore al consumatore, passare a un'economia pienamente circolare e rendere i nostri sistemi di trasporto totalmente puliti e più intelligenti."

Nel suo discorsoCerca le traduzioni disponibili del link precedenteEN••• il Primo Vicepresidente ha aggiunto: "Dobbiamo difendere il multilateralismo. Siamo un popolo, una razza, la razza umana, e viviamo su un pianeta. Dobbiamo essere coraggiosi e diffondere l’idea che il globalismo altro non è che patriottismo illuminato." A margine del vertice, l'UE ha anche firmato una dichiarazione comune con gli Stati dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico, contenente impegni a sostegno degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Stampa Articolo