Catalogna, Referendum per indipendenza. Rajoy: una messinscena

Tra scontri e tensioni il voto referendario per la secessione dalla Spagna . Oltre 800 i feriti colpiti dalla polizia. Martedì indetto uno sciopero generale contro la repressione operata dal governo spagnolo.

In Catalogna si sono chiusi alle 20 i seggi per il referendum sulla secessione da Madrid.  Un voto tra tensioni e scontri al termine di una giornata referendaria definita dal  premier spagnolo Rajoy solo una messinscena. "E' stata una messinscena, sì al dialogo ma nel quadro della legge". Secondo il governo autonomo sono 840 le persone ferite e contuse e 2  sono gravi.  Feriti anche 33 agenti. La polizia ha sparato proiettili di gomma. Un ricercatore di Princetonha ha postato un video nel quale un membro della Guardia Civil spara verso la folla a Barcellona e una foto in cui si vede il proiettile di gomma, di colore verde.  Anche l'account Twitter di The Local Spain parla di polizia che usa proiettili di gomma. Un uomo di circa  60 anni  è stato colpito da un infarto dopo una carica della polizia nazionale spagnola che cercava di impedire le operazioni di voto a Lleida. Martedì in Catalogna sarà sciopero generale contro la repressione operata dal governo spagnolo.

 

"La polizia nazionale e la Guardia Civil hanno dovuto agire perché i Mossos d'Esquadra hanno messo in atto metodi politici e non professionali. Così il rappresentante del governo di Madrid in Catalogna, Enric Milloche ha sottolineato . "Siamo stati obbligati a fare quello che non volevamo fare’’

Sindacati polizia nazionali contro Mossos I sindacati della polizia spagnola hanno annunciato di voler denunciare il capo dei Mossos d'Esquadra (la polizia catalana), José Llui Trapero, per lo "scandaloso" modo con cui ha ignorato l'ordine dei giudici di bloccare le operazioni del referendum illegale sulla secessione della Catalogna da Madrid. Lo hanno reso noto i 5 sindacati nazionali che sostengono senza riserve i colleghi della polizia nazionale e della Guardia Civil costretti ad intervenire per l'inazione dei Mossos.

 

Stampa Articolo