Commercio Internazionale. Zona di libero scambio UE-Ucraina anche per il 2015.

Il Parlamento europeo, riunito a Strasburgo in sessione plenaria, approva una risoluzione che prolunga l'accesso al mercato Ue delle esportazioni dall'Ucraina per il 2015

[blue]Foto: Parlamento Ue di Strasburgo[/blue]

da Bollettino Euroinformazioni
[i]External Offices-EPP Group in the European Parliament[/i]

Il Parlamento europeo, riunito in sessione plenaria a Strasburgo, ha approvato una risoluzione nella
quale si prolunga l’accesso al mercato UE delle esportazioni dall’Ucraina per tutto il 2015.

Le preferenze commerciali sui beni importati dal’Ucraina, introdotte quest’anno per fornire un aiuto
immediato al’economia del paese dopo le restrizioni imposte dalla Russia, avranno una validità di sei
mesi.

L’accordo di associazione UE-Ucraina, approvato il mese scorso, ha posticipato la creazione di
una zona di libero scambio al 31 dicembre 2015. Gli eurodeputati hano deciso di prolungare questo
regime transitorio fino a quela data.

Le statistiche fornite dall’Ucraina mostrano che le esportazioni dall’Ucraina verso l’UE nel primo
semestre del 2014 sono aumentate del 25% (pari a 587 miloni di dolari americani), compensando
così la riduzione delle esportazioni del’Ucraina verso la Russia (-24,5%).

Stampa Articolo