Bruciata l’auto a cronista di Porto Recanati

Solidarietà del Sigim e del Gruppo Cronisti Marchigiani

  Il Sigim (Sindacato giornalisti marchigiani) e il Gcm (Gruppo Cronisti marchigiani) denunciano la grave intimidazione subita dal collega Aurelio Bufalari, corrispondente del Corriere  Adriatico dall’area di Porto Recanati, la cui autovettura è stata incendiata la scorsa notte da ignoti.

Contattato dopo il fatto, il collega si è detto stupito e preoccupato ma determinato a proseguire la sua attività di cronista.

In attesa che le Forze dell’Ordine facciano piena luce sull’episodio, Sigim e Gcm sono a disposizione del collega al quale esprimono piena solidarietà

 

Il segretario Sigim                                                                     Il presidente Gcm

 Giovanni Rossi                                                                        Raffaele Vitali

Stampa Articolo