Joe Di Maggio, una mostra dedicata al leggendario giocatore di baseball e al suo legame con la Sicilia

“Joe Di Maggio nel cuore degli isolani nell’anniversario della sua morte” è il titolo della mostra che avrà luogo presso la Casa Museo Joe Di Maggio di Isola delle Femmine (PA), per scoprire la storia del grande giocatore che nel 1993 ricevette la cittadinanza onoraria del comune siciliano
joe di maggio

Una mostra dedicata a uno dei più grandi giocatori di baseball di tutti i tempi, Joe Di Maggio, organizzata da BCsicilia Isola delle Femmine in collaborazione con l’Associazione Isola Pittsburg Forever. L’esposizione, intitolata “Joe Di Maggio nel cuore degli isolani nell’anniversario della sua morte”, avrà luogo presso la Casa Museo Joe Di Maggio a Isola delle Femmine, in provincia di Palermo, e sarà aperta al pubblico martedì 8, sabato 12 e domenica 13 Marzo, dalle 10 alle 13. L’8 Marzo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, saranno esposte, inoltre, alcune foto di Marilyn Monroe, la diva di Hollywood  che sposò il re del baseball.

La storia del leggendario giocatore inizia il 9 dicembre 1897 presso la chiesa Maria Santissima delle Grazie di Isola delle Femmine, dove vengono uniti in matrimonio i suoi genitori, il pescatore Giuseppe e Rosalia Mercurio rammendatrice di reti da pesca. Da quel matrimonio nasce Adriana, l’unica figlia isolana. È l’epoca della prima ondata di emigrazioni negli Stati Uniti: migliaia di pescatori siciliani si imbarcano nella speranza di realizzare il sogno americano.

I Di Maggio sono fra questi, e nel 1902 lasciano la loro casa di via Cutino e si stabiliscono a Martinez, una cittadina della California a pochi chilometri da San Francisco, dove mettono al mondo altri otto figli. 
Il 25 novembre 1914 nasce Joe. Il suo destino era quello di seguire le orme del padre ma, quando all’età di dieci anni il ragazzo impugna la prima mazza da baseball cambia il mondo. Nel 1931 inizia a giocare con i San Francisco Seals dove rimane per quattro stagioni, la svolta arriva il 21 novembre 1934, alla vigilia dei 20 anni, quando viene ceduto ai New York Yankees, la squadra dove rimarrà fino al 1951. 


Joe Di Maggio si è sposato due volte, la prima il 1939 con l’attrice Dorothy Arnold e dalla loro unione nasce il suo unico figlio: Joe Di Maggio jr. L’unione durerà fino al 1943. Il 14 gennaio 1954 Joe sposa Marilyn Monroe, dalla quale divorzia nel giro di un anno. I due rimangono comunque buoni amici. Nell’agosto del 1962, quando Marylin muore in circostanze misteriose, Di Maggio organizza i suoi funerali pagando tutte le spese e per più di trent’anni farà recapitare sulla sua tomba un mazzo di rose rosse, tre volte la settimana.


Nell’agosto del 1955 Joe è a Roma e decide di fare visita al paese di origine dei suoi genitori.
Arriva ad Isola delle Femmine nel primo pomeriggio e cerca il sindaco che, con sua sorpresa, ha il suo stesso cognome: Di Maggio. Il primo cittadino gli racconta la storia della famiglia, cercando insieme possibili legami di parentela. Essendo arrivato all’improvviso, non riceve alcuna accoglienza ufficiale, ma, portato dal Sindaco a fare un giro nel paese, viene successivamente riconosciuto e festeggiato.

Trascorrono ben 38 anni dalla prima visita e il 20 aprile 1993, a 78 anni, Joe si trova di nuovo a Roma, in veste di rappresentante della Federazione Italia-America, e annunzia che il 25 di quel mese si recherà nel suo paese di origine per ricevere la cittadinanza onoraria. Ad Isola delle Femmine l’attesa è febbrile, la gente lo attende con la banda musicale, festoni e majorettes. Purtroppo un forte malore causato dalla fatica gli impedisce di volare in Sicilia. Il Sindaco Mannino è quindi costretto a delegare l’allora consigliere Stefano Bologna, a volare a Roma per consegnare lì la cittadinanza onoraria a Di Maggio.
L’8 Marzo 1999, Joe Di Maggio muore a Hollywood, in Florida, per un cancro ai polmoni, ma i suoi successi e le sue storie lo rendono sicuramente immortale.

Attraverso questa mostra, l’obiettivo della Sezione di Isola delle Femmine di BCsicilia, guidata dal presidente Agata Sandrone, è quello di raccontare la storia del mitico Joe Di Maggio che ha le sue radici familiari proprio a Isola di Femmine, farla scoprire prima di tutto ai ragazzi del paese che ancora non la conoscono e, contemporaneamente, promuovere e far riscoprire la storia dell’antico borgo marinaro.

INFO

Casa Museo Joe Di Maggio via Cutino, 14 a Isola delle Femmine.

L’ingresso è libero. L’evento di svolgerà nel rigoroso rispetto delle norme vigenti anti covid. Obbligatoria la mascherina. Per informazioni e prenotazioni tel. 320.9089061. Email: isoladellefemmine@bcsisilia.it.

Stampa Articolo Stampa Articolo