Referendum costituzionale 2020, affluenza sfiora il 40 per cento

Per il referendum sul taglio dei parlamentari, le suppletive per il Senato in due collegi di Veneto e Sardegna, le elezioni regionali e amministrative seggi aperti fino alle 15:00 del 21 settembre 2020

Roma, 21 settembre 2020 – Sono stati riaperti questa mattina, alle 7, i seggi per il referendum sul taglio dei parlamentari, per le suppletive per il Senato in due collegi di Veneto e Sardegna, per le elezioni regionali e amministrative e resteranno aperti fino alle 15. Subito dopo si svolgeranno gli scrutini delle suppletive, del referendum e delle regionali. Quelli delle elezioni amministrative, invece, cominceranno domani, alle 9. Ieri l’affluenza per il referendum ha sfiorato il 40 per cento. Il dato riportato dal ministero dell’Interno relativo alle 23 è infatti del 39,38 per cento. Per quanto riguarda le regionali, invece, l’affluenza nelle quattro regioni i cui dati sono stati diffusi dal Viminale è stata del 41,37 per cento (Campania 38,92 per cento, Liguria 39,80 per cento, Puglia 39,89 per cento e Veneto 46,13 per cento). Per il referendum sono chiamati alle urne 46.415.806 elettori. Per le Suppletive del Senato gli aventi diritto al voto sono 427.824 per la Sardegna (Collegio uninominale 03 Sassari) e 326.475 per il Veneto (Collegio uninominale 09 Villafranca di Verona). Le elezioni regionali in Valle d’Aosta, Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania e Puglia riguardano 18.471.692 elettori. Le amministrative, infine, si svolgono in 957 comuni, di cui 608 nelle regioni a statuto ordinario e 349 nelle regioni a statuto speciale, per un totale di 5.703.817 elettori.  © https://www.agenzianova.com

Stampa Articolo