PREMIO CESARE ZAVATTINI 2018, concorso pubblico rivolto a giovani filmmaker. Al Teatro dei Dioscuri di Roma

Giovedì 24 maggio ore 19. Saranno proiettati, alla presenza degli autori, i corti vincitori della prima edizione del Premio

ROMA – Si svolgerà al Teatro dei Dioscuri di Roma la serata di presentazione ufficiale del PREMIO CESARE ZAVATTINI 2018, il concorso pubblico rivolto a giovani filmmaker, professionisti e non, che ha la particolarità di stimolare e premiare l’originalità, la sperimentazione, anche il “tradimento” o il rimescolamento dei generi nell’ambito del riuso del cinema d’archivio, un’occasione unica per conoscere, far conoscere e sperimentare percorsi di massima apertura alla conoscenza, alla diffusione e alla riutilizzazione del nostro patrimonio ""filmico, attraverso l’adozione di licenze aperte e la valorizzazione delle opportunità offerte dal Web.
Nell’ambito dell’iniziativa, a cui parteciperanno il Presidente della Fondazione Aamod Vincenzo Vita, il Presidente di Istituto Luce-Cinecittà Roberto Cicutto, il Direttore Artistico del Premio Antonio Medici e il Regista Paolo Virzì, grande sostenitore del giovane cinema di creazione, saranno illustrati i dettagli del bando e proiettate, alla presenza degli autori, le opere vincitrici della prima edizione del Premio: "Blue Screen" di Alessandro Arfuso e Riccardo Bolo; "Fuori programma" di Carla Oppo, “Massimino” di Pierfrancesco Li Donni, “Dimenicata militanza” di Patrizio Partino.
L'ingresso alla serata è libero a tutti fino ad esaurimento posti.
Il Premio Zavattini è promosso dalla Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico (di cui lo stesso Zavattini fu primo presidente), sostenuto dalla Siae e dal MiBACT (attraverso il bando “Sillumina”) e dalla Regione Lazio, è realizzato in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà e con la partecipazione della Cineteca Sarda, Deriva Film e Officina Visioni.

 

 
Infoline: 06/57289551 – 06/5742872 – 06/5730544
www.aamod.it – info@aamod.it – apalandrani@aamod.it

Stampa Articolo