SOLIDARIETA’ DEL CCR ALLA DOTTORESSA GIOVANNA BODA Ambasciatrice dell’Educazione Civica.

I ragazzi Sindaci, Assessori e Consiglieri dei CCR d’Italia sono vicini alla dott.ssa Giovanna Boda in questo difficile momento di dolore e, rinnovando il vivo apprezzamento per quanto ha fatto per la costante ricerca del miglior bene degli studenti, auspicano e pregano per una pronta guarigione.

La sua costante attenzione al progetto educativo che, considerando la scuola “piccola città”, offre agli studenti di essere protagonisti di cittadinanza attiva nella “ricerca del bene comune”, ha consentito ai Ragazzi Sindaci di essere presenti alla cerimonia d’inaugurazione dell’anno scolastico al Quirinale prima e nelle diverse città d’Italia con il Presidente Mattarella.

Grazie alla sua particolare predilezione i Ragazzi Sindaci sono stati sempre presenti alla “Giornata della legalità” del 23 maggio a Palermo; alla manifestazione del 2 giugno, Festa della Repubblica, ai Fori imperiali a Roma; hanno avuto l’opportunità di partecipare alla visita al Parlamento Europeo a Bruxelles, alla Sinagoga di Roma, alle visite istituzionali al Quirinale, a Montecitorio, a Palazzo Madama e poi ancora a L’Aquila e ad Amatrice dopo i tragici terremoti.

Sempre attenta ai bisogni degli studenti ha risposto prontamente ad ogni richiesta di aiuto ed ha reso presente ed operativo il Ministero dell’Istruzione “a servizio della scuola”: degli studenti “bisognosi di particolari attenzioni”; delle famiglie coinvolte nelle tragedie per la morte improvvisa dei figli, studenti nelle diverse scuole d’Italia; dei docenti attraverso la promozione di progetti e attività di formazione e di qualificazione professionale anche per l’uso delle nuove tecnologie. 

Durante il lockdown la sua ansia è stata quella di assicurare a tutti gli studenti gli strumenti informatici per seguire la “didattica a distanza” e rendere concreto il messaggio di “non lasciare indietro nessuno”.

Tra i tanti riconoscimenti il CCR le ha consegnato la “Rosa d’oro” e con l’UCIIM lo scorso dicembre è stata nominata “ Ambasciatrice dell’Educazione Civica”

 “Scuola di tutti, scuola per ciascuno” costituisce il binario del suo cammino professionale ed oggi la scuola tutta: docenti, studenti, genitori sono in preghiera per la sua guarigione e perché possa continuare la sua “missione” di operatrice di bene e di mamma della piccola Eleonora.

*Preside Coordinatore

Stampa Articolo