Cronisti e Fotoreporter insultati a Palermo durante il funerale della bimba gettata in cassonetto. Fotografo picchiato e trascinato fuori dalla chiesa.

Il presidente dell'UNCI Sicilia Leone Zingales conferma la 'necessità di tutelare coloro che, con responsabilità e rischio personale, svolgono quotidianamente una professione tanto importante quanto delicata'.

Foto:Il giornalista Leone Zingales presidente UNCI Sicilia

Il Gruppo siciliano dell’Unione nazionale cronisti italiani esprime solidarietà ai fotoreporter, ai giornalisti e ai telecine-operatori che stamane, al cimitero dei Rotoli di Palermo, durante i funerali della bimba gettata dalla sua mamma in un cassonetto dei rifiuti, sono stati insultati da alcuni familiari della neonata ed un fotografo picchiato.

“Quanto accaduto oggi – ha sottolineato il presidente dell’Unci SiciliaLeone Zingales – conferma le preoccupazioni già segnalate e la necessità di tutelare coloro che, con responsabilità e rischio personale, svolgono quotidianamente una professione tanto importante quanto delicata”.

Il fotoreporter Franco Lannino è stato malmenato e trascinato a forza fuori dalla chiesa del camposanto – ha proseguito Zingales -, un episodio sconcertante che fa comprendere le difficoltà quotidiane che i cronisti ed i fotoreporter devono affrontare per esercitare il loro diritto-dovere di informare i cittadini. Chiediamo alle Istituzioni, al Prefetto e alle Forze dell’ordine di adoperarsi affinchè sull’ennesimo episodio sia fatta piena luce. Agli operatori dell’informazione si deve consentire di svolgere il proprio servizio con serenità

Federazione Nazionale della Stampa italiana

00186 ROMA – Corso Vittorio Emanuele 349 – Tel 06/680081 – Fax 06/6871444
sito: www.unionecronisti.it
mail: unci@unionecronisti.it

Stampa Articolo