Sanzioni alla Russia: Il Cremlino loda contratto M5s e Lega su abolizione

Buon segno ma necessario fare di più

17 maggio 2018 Nel contratto di governo fra Lega e Movimento 5 stelle, secondo le prime indiscrezioni, ci sarebbe la volontà di ritirare immediatamente le sanzioni europee alla Russia. Sarebbe un “buon segno” fa sapere una fonte vicina al Cremlino.L’Italia sarà chiamata comunque chiamata ad uno “sforzo maggiore” in sede europea se davvero vuole che le sanzioni vengano abolite. “Non è possibile per nessuno stato membro dell’Ue decidere in modo unilaterale la fine delle sanzioni”, ragiona la fonte vicina al governo di Putin, tra le ispirazioni internazionali di entrambi i probabili partner di governo, “inoltre – aggiunge – non appena si parla di ritirare le sanzioni subito si sente la voce degli Stati Uniti, che applicano pressione sui loro partner”.

Stampa Articolo