Mosul: Attacco a Kirkuk uccisi 13 dipendenti della centrale elettrica e 6 poliziotti

A Mosul 600 famiglie costrette dai jihadisti a lasciare le loro case – Civili potrebbero diventare scudi umani

Mosul – Il sangue già versato in questi giorni nella battaglia di Mosul , potrebbe non arrestarsi. Secondo fonti delle Nazioni Unite, il gruppo stato islamico (Is) potrebbe fare dei civili, scudi umani. A  Kirkuk, una cittadina a 150 Km da Mosul, in due attacchi da parte di cellule dormienti jihadiste, contro la centrale elettrica e alcune sedi governative, hanno perso la vita 13 lavoratori e almeno sei agenti delle forze dell’ordine. Si è trattato di una strategia per distrarre i militari iracheni e curdi dall’assedio a Mosul. Intanto quasi 600 nuclei familiari  sono state costretti dai Jihadisti a lasciare le loro abitazioni, nei dintorni di Mosul per raggiungere le basi islamiche. 

Stampa Articolo