- Paese Italia Press - https://www.paeseitaliapress.it -

USPI informa: Contributi alle scuole per acquisto abbonamenti a quotidiani, periodici e riviste scientifiche

Roma, L’assegnazione del contributo, stanziato dalla Finanziaria 2020 [1] a favore delle Istituzioni scolastiche statali e paritarie di ogni grado che acquistano uno o più abbonamenti a periodici e riviste scientifiche e di settore – anche in formato digitale – e agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado tramite la Carta «IoStudio» arriva fino al 90 per cento della spesa effettuata.

Le risorse stanziate per finanziare complessivamente le agevolazioni ammontano a 20 milioni di euro annui, a decorrere dall’anno 2020.

Il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 4 maggio 2020 [2], di concerto con il Ministro dell’istruzione, disciplina le modalità di accesso ai contributi previsti dalla Legge 160/2029 – Finanziaria 2020.

Con Decreto del Sottosegretario con delega all’informazione e all’editoria del 17 novembre 2020 [3], è stato così ripartito  lo stanziamento per l’anno 2020:

– una quota pari a 10 milioni di euro per il contributo destinato alle istituzioni scolastiche di ogni grado di istruzione, statali e paritarie per l’acquisto di abbonamenti a periodici e riviste scientifiche e di settore;

– una quota pari a 4 milioni di euro per il contributo destinato alle istituzioni scolastiche secondarie di primo grado, statali e paritarie per l’acquisto di abbonamenti a quotidiani, periodici e riviste scientifiche e di settore nell’ambito di programmi per la promozione della lettura inseriti nei Piani dell’Offerta Formativa;

– una quota pari a 6 milioni di euro per il finanziamento del bonus destinato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, che partecipano a programmi per la promozione della lettura critica e per l’educazione ai contenuti informativi, per l’acquisto di abbonamenti a quotidiani e periodici, da usufruire con voucher sulla Carta dello Studente “IoStudio”.

In data 29 dicembre 2020 il Dipartimento per l’informazione e i’editoria ha pubblicato i relativi Bandi [3]  Bando comma 389 (Scuole di ogni ordine e grado), e  Bando comma 390 (Scuole secondarie Primo grado) – in cui sono stabiliti i requisiti di ammissione, i termini, le modalità di presentazione della domanda e di erogazione dei contributi.

Ora, con un comunicato datato 11 febbraio scorso, Il DIE ha precisato che la domanda può essere presentata accedendo all’area SIDI (https://www.istruzione.it/accesso-sidi/ [4]) secondo le istruzioni operative fornite alle Istituzioni scolastiche dalla direzione Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione con nota 385 del 8 febbraio 2021.