Le Train Bleu: torna il celebre notturno che collega Parigi a Nizza

di Marta Tersigni

8 aprile 2021 – È con un tweet del 25 febbraio (https://twitter.com/Djebbari_JB/status/1364845886791106562) che il Ministro dei Trasporti francese, Jean-BaptisteDjebbari, ha annunciato l’apertura delle vendite dei biglietti per il treno Parigi – Nizza.

È così che prende avvio il ripristino dei collegamenti ferroviari notturni, i treni blu (trains bleu, traggono il nome dal colore esterno dei vagoni), progressivamente soppressi negli ultimi anni dalla SociétéNationaledesChemins de ferFrançais (SNCF) perché poco redditizi e poco frequentati.

Inaspettatamente il loro rilancio è legato alla nuova sensibilità ambientale che si è concretizzata, tra gli altri, nella Legge sulla mobilità approvata in Francia nel 2019 che prevede, appunto, la riattivazione delle linee notturne. 

Si tratta di  collegamenti  vantaggiosi sotto numerosi aspetti: sono ecologici, meno rumorosi ed economici per chi li usa.

Insomma, prendere l’aereo è diventato un peccato ecologico e la Francia, che nel 2000 vantava oltre 60 collegamenti notturni (di cui oggi solo 2 attivi) ha deciso di tornare ad investire su questo mezzo. Infatti c’è molto da fare: le cuccette dovranno essere ammodernate e i vagoni dovranno essere allestiti con nuovi servizi quali ad esempio l’irrinunciabile wi fi; ma va previsto anche il miglioramento dei servizi nelle cuccette e il ripristino della ristorazione: insomma, un piano di rinnovamento che, per tutta la flotta, costerà allo Stato circa 50 milioni di euro. Ma per l’ambiente, questo ed altro. Almeno in Francia.

Il piano, che si concluderà nel 2030, prevede non solo il ripristino delle tracce nazionali ma anche di quelle internazionali. A tal fine sono stati già chiusi accordi con la Svizzera, la Germania (Parigi – Berlino riprenderà nel 2021) e l’Austria (Parigi – Vienna nel 2024) e sono in programma anche altre aperture tra cui anche Roma e Bruxelles.

Ma veniamo al principe indiscusso delle tratte notturne francesi, il Train bleu per eccellenza: il Parigi- Nizza è di nuovo in partenza (dal 16 aprile) dalla stazione di Austerlitz alle ore 20.52 con biglietti in vendita a partire da 19 euro per la poltrona reclinabile e fino a 39 euro per un posto in una cuccetta da quattro posti in prima classe. Arrivo a Nizza previsto alle 9.52 giusto in tempo per la colazione sul mare. Al contrario, il treno lascerà la stazione di Nice-Ville alle 19:16 arrivando a Parigi Austerlitz alle ore 6:55.

Untreno leggendario, che ci riporta ai primi del ‘900 quando la Compagnie Internationaledes Wagons-Lits, proprietaria tra l’altro dell’insuperabile Orient Express, aprì la tratta tra Parigi e Nizza con un treno di lusso.

Da subito famoso, grazie anche al fasto della carrozza ristorante, utilizzato dalle celebrità per trasferirsi in Costa Azzurra per svernare;talmente bello da ispirare gli arredi e il menù del ristorante il Train Blu nella Gare de Paris Lyon; talmente evocativo da essere il luogo perfetto per un delitto (Agatha Christie vi ambientò il giallo “Il mistero sul treno azzurro”); talmente iconico da meritare un balletto che racconta le vacanze della borghesia parigina; talmente tanto che anche i nostri Matia Bazar gli hanno dedicato un inedito per il mercato giapponese.

Oggi, va detto, di quella grandiosa bellezza resta pressoché nulla, ma la suggestione di un viaggio di notte non sparirà mai.

Stampa Articolo Stampa Articolo