User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

A Roma le celebrazioni per la Festa della Repubblica

di Silvia Gambadoro


:: Attualità

Dom 02 Giugno 2019 - 14:25


Immagine Principale

Immagine Principale

Si sono appena concluse la parata e le celebrazioni per  il  73 esimo anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana, nata  il 2 giugno 1946 con il referendum che boccia con oltre 12 milioni 717 mila voti la monarchia di casa Savoia.

A Roma, finalmente splendida e scintillante  dopo giorni di pioggia quasi a voler omaggiare questa importante ricorrenza,  le celebrazioni  sono partite  come da tradizione dall’Altare della Patria, dove, alle 9,15, il presidente Mattarella ha deposto una corona di alloro sulla Tomba del Milite Ignoto. Alle 10, in via dei Fori Imperiali, ha avuto inizio la Parata militare con esibizione delle Frecce Tricolore  alla presenza delle più alte cariche dello Stato: oltre al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, i presidenti di Senato e Camera Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico, del Consiglio Giuseppe Conte e della Corte Costituzionale Giorgio Lattanzi,  il presidente uscente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.  Per il Governo, presenti con il premier i vicepremier Matteo Salvini ministro dell’Interno e Luigi Di Maio del Lavoro e i ministri della Difesa Elisabetta Trenta, degli Esteri Enzo Moavero, dell’Economia Giovanni Tria, della Giustizia Alfonso Bonafede, dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio.
Per il quarto anno consecutivo è stato dato ai  sindaci l’onore di aprire la parata. Hanno sfilato in  trecento, in rappresentanza degli oltre ottomila Comuni italiani . Tra gli altri erano  presenti, il presidente dell’Anci e sindaco di Bari, Antonio Decaro, i sindaci di Arezzo, Alessandro Ghinelli, di Palermo, Leoluca Orlando, di Belluno, Jacopo Massaro e di Senigallia, Maurizio Mangialardi. Con loro numerosi amministratori di piccoli Comuni e di citta’. La loro presenza conferma ancora una volta il ruolo centrale dei primi cittadini nella catena istituzionale della Repubblica, quale primo presidio e riferimento piu’ vicino ai cittadini.
Il tema  scelto per la  Festa della Repubblica 2019 è quello dell’inclusione. La decisione è stata comunicata nei giorni scorsi dalla Difesa. il ministro Trenta ha spiegato i motivi di questa scelta: “E’ la festa di tutti – spiega la titolare del dicastero – e il tema scelto non ha nulla a che fare con questioni politiche. E’ la stessa Costituzione che richiama il concetto di inclusione e per quanto riguarda la parata significa che nessuno nella Difesa resta indietro“.

Nel pomeriggio  saranno inoltre  aperti al pubblico i Giardini del Quirinale(visitabili senza necessità di prenotazione), e i complessi bandistici dell’Aeronautica Militare, dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, della Marina Militare e dell’Esercito Italiano eseguiranno brani da concerto originale per banda, arrangiamenti di brani dal repertorio classico e colonne sonore.


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Attualità

Dom 02 Giugno 2019 - 14:25





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS