User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Ieri al Quirinale, Xi, Jinping, ricevuto dal presidente Sergio Mattarella

I 19 accordi istituzionali Italia – Cina firmati a Villa Madama

Dal Memorandum per la Nuova Via della Seta (Belt and Road Initiative), il pacchetto prevede intese in ambiti diversi, dalla salute al fisco, cultura, agroalimentare al Protocollo di Intesa sul rafforzamento della Cooperazione sulla Scienza, Tecnologia e Innovazione e dal Protocollo di Intesa tra l'Agenzia Spaziale italiana e la China National Space Administration sulla cooperazione relativa alla missione 'China Seismo-Electromagnetic Satellite 02'

di Mimma Cucinotta


:: Politica

Sab 23 Marzo 2019 - 16:40


Immagine Principale



Roma, 23 marzo 2019 - 19 gli accordi istituzionali firmati stamattina a Villa Madama tra Italia e Cina. Il pacchetto spazia tra intese in diversi ambiti, dal fisco alla salute, dall'innovazione alla cultura, fino all'agroalimentare. Dal Memorandum per la Nuova Via della Seta (Belt and Road Initiative), il pacchetto prevede intese in ambiti diversi, dalla salute al fisco, cultura, agroalimentare al Protocollo di Intesa sul rafforzamento della Cooperazione sulla Scienza, Tecnologia e Innovazione e dal Protocollo di Intesa tra l'Agenzia Spaziale italiana e la China National Space Administration sulla cooperazione relativa alla missione 'China Seismo-Electromagnetic Satellite 02'

Stamane il presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping è stato ricevuto a Viila Madama dal presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte. Al termine dell’incontro si è svolta una cerimonia,  per la firma degli accordi e delle intese tra cui la sigla del Memorandum per la Nuova Via della Seta (Memorandum per la Belt and Road Initiative)

Il leader cinese, subito dopo la cerimonia è partito per una visita lampo a Palermo.

I 19 accordi istituzionali del pacchetto:

VIA DELLA SETA - Accordo tra il governo italiano e quello cinese in merito a una collaborazione nell'ambito della 'Via della Seta Economica' e dell'iniziativa per una Via della Seta Marittima del Ventunesimo Secolo. L'accordo e' stato firmato dal vicepremier Luigi Di Maio e dal presidente della National Development and Reform Commission (Ndrc) He Lifeng.2). 

 

STARTUP - Protocollo d'intesa per la promozione della collaborazione tra Startup Innovative e tecnologiche tra il ministero dello Sviluppo economico italiano e il ministero della Scienza e Tecnologia cinese, firmato dal vice premier Luigi Di Maio con il consigliere di Stato e ministro degli Esteri cinese, Wang Yi.

 

COMMERCIO ELETTRICO - Memorandum d'Intesa tra il ministero dello Sviluppo economico italiano e il ministero del Commercio cinese sulla cooperazione nel settore del commercio elettrico, firmato dal vice premier Luigi Di Maio e dal ministro del Commercio cinese Zhong Shan.

 

FISCO - Accordo tra il governo italiano e il governo cinese per eliminare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni e le elusioni fiscali, firmato dal ministro dell'Economia, Giovanni Tria, e il consigliere di Stato e ministro degli Esteri cinese Wang Yi.

 

AGRUMI - Protocollo sui requisiti fitosanitari per l'esportazione di agrumi freschi dall'Italia alla Cina tra il ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo e l'Amministrazione generale delle Dogane cinese, firmato dal ministro Gian Marco Centinaio e l'ambasciatore cinese in Italia Li Ruiyu.

 

BENI CULTURALI - Memorandum d'Intesa tra il ministero per i Beni e le Attivita' culturali italiano e l'Amministrazione nazionale per il Patrimonio Culturale cinese (Ncha) sulla prevenzione dei furti, degli scavi clandestini, importazione, esportazione, traffico e transito illecito di Beni Culturali e sulla promozione della loro restituzione, firmato dal ministro Alberto Bonisoli con il direttore della Ncha, Liu Yuzhu.

 

REPERTI ARCHEOLOGICI - Restituzione di 796 reperti archeologici appartenenti al patrimonio culturale cinese, nell'ambito dell'accordo firmato dal ministro per i Beni e le Attivita' Culturali, Alberto Bonisoli, e il ministro della Cultura e del Turismo Luo Shugang.

 

SANITA' - Piano di azione sulla collaborazione sanitaria tra il ministero della Salute italiano e la Commissione nazionale per la Salute cinese, firmato dal ministro Giulia Grillo e l'ambasciatore cinese in Italia, Li Ruiyu. Protocollo tra il ministero della Salute italiano e l'Amministrazione Generale delle Dogane cinese in materia d ispezione, quarantena e requisiti sanitari per l'esportazione di carne suina congelata dall'Italia alla Cina, firmato dal ministro Giulia Grillo e l'ambasciatore cinese in Italia, Li Ruiyu.

 

SEME BOVINO - Protocollo tra il ministero della Salute italiano e l'Amministrazione Generale delle Dogane cinese sui requisiti sanitari per l'esportazione di seme bovino dall'Italia alla Cina, firmato dal ministro Giulia Grillo e l'ambasciatore cinese in Italia, Li Ruiyu.

 

CONSULTAZIONI POLITICHE - Memorandum d'Intesa tra il ministero degli Esteri italiano e il ministero degli Esteri cinese sulle consultazioni bilaterali, firmato dal vice ministro degli Esteri, Emanuela Del Re, e il vice ministro degli Esteri cinese, Wang Chao.

 

SITI UNESCO - Memorandum di Intesa tra il ministero per i Beni e le Attivita' culturali italiano e l'Amministrazione nazionale per il patrimonio culturale cinese (Ncha) sul progetto di gemellaggio volto alla promozione, conservazione, conoscenza, valorizzazione e fruizione di siti italiani e cinesi iscritti nelle liste del Patrimonio Mondiale dell'Unesco. A firmarlo, la sottosegretaria ai Beni Culturali, Lucia Borgonzoni, e il direttore della Ncha, Liu Yuzhu.

 

COOPERAZIONE SCIENTIFICA - Memorandum d'Intesa tra il Ministero dell'Istruzione, Universita' e Ricerca italiano e il ministero della Scienza e Tecnologi cinese sul rafforzamento della Cooperazione sulla Scienza, Tecnologia e Innovazione, firmato dal capo dipartimento dell'Universita' e della Ricerca del ministero dell'Istruzione italiano, Giuseppe Valditara, e l'ambasciatore cinese in Italia, Li Ruiyu.

 

GEMELLAGGIO VERONA-HANGZHOU - Patto di gemellaggio tra la citta' di Verona e la citta' di Hangzhou per la promozione della conoscenza, valorizzazione e fruizione de rispettivi siti iscritti nelle liste del Patrimonio Mondiale dell'Unesco, firmato dal sindaco di Verona, Federico Sboarina, e dal vice sindaco di Hangzhou, Miao Chengchao.

 

GEMELLAGGIO VINO-RISO - Gemellaggio tra l'Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato e il Comitato di gestione per il Patrimonio dei 'Terrazzamenti del Riso di Honghe Hani' dello Yunnan volto alla promozione della conoscenza, valorizzazione e fruizione dei siti iscritti nelle Liste del Patrimonio Mondiale Unesco italiani e cinesi. A firmarlo il presidente dell'Associazione per il Patrimonio dei paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato, Gianfranco Comaschi, e l'assessore ai Beni Culturali della provincia dello Yunnan, Yang Decong. 

 

INTESA AGENZIA SPAZIALE ITALIANA - CHINA NATIONAL SPACE ADMINISTRATION - Protocollo di Intesa tra l'Agenzia Spaziale italiana e la China National Space Administration sulla cooperazione relativa alla missione 'China Seismo-Electromagnetic Satellite 02' (Cses-02), firmato dal commissario  straordinario dell'Agenzia Spaziale italiana, Piero Benvenuti (Tbc), e il vice direttore della China National Space Administration, Zhang Jianhua. RADIO E TV - Memorandum d'Intesa tra Rai-Radiotelevisione italiana Spa e China Media Group, firmato dall'amministratore delegato della Rai, Fabrizio Salini e il direttore generale Shen Haixiong.

 

MEDIA - Accordo sul servizio italiano Ansa-Xinhua, firmato dall'amministratore delegato Ansa, Stefano De Alessandri, e il presidente di Xinhua Cai Mingzhao.

 

RICERCA - Memorandum d'intesa tra ToCHin Hub China Global Philanthrophy Institute and China Development Research Foundation, firmato dal vice presidente di Torino World Affairs Institute (T.wai) e direttore di TOChina Hub, Giovanni Andornino, e il vice segretario generale di China Development Research Foundation Fan Jin e il presidente di China Global Philanthrophy Institute, Wang Zhenyao. 

----------------------

22 marzo 2019 - Ieri al Quirinale, Xi, Jinping accompagnato dalla moglie in elegante abito verde pistacchio, è stato ricevuto con gli onori militari,dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la figlia Laura. La banda dell’aeronautica ha eseguito gli inni nazionali italiano e cinese e sul Colle è stata issata anche la bandiera di Pechino. Poi, attraversando una lunga passerella rossa, i due capi di Stato sono entrati nel Palazzo per il loro colloquio. 

“La cooperazione tra Italia e Cina sarà rafforzata con intese commerciali”, ha detto Mattarella al Quirinale dopo il colloquio con il leader cinese Xi Jinping. “La firma del Memorandum è cornice ideale per imprese italiane e cinesi” e, ha aggiunto il presidente italiano, la Via della Seta “è una strada a doppio senso”. “Il 2020 sarà l’anno culturale e del turismo tra Italia e Cina”, ha annunciato ieri, il capo dello Stato. Mattarella ribadendo il desiderio italiano di “rimuovere le barriere per i prodotti italiani”.

La sicurezza, ostentata dal premier Conte, nel sottolineare di non dover convincere i partner europei ma solo informarli sul ‘’pieno accordo’’ da Italia e Cina, è stata ammorbidita da Mattarella. Il presidente ha infatti spiegato in una intervista Rai dei giorni scorsi,  i vantaggi non solo per l’Italia del Memorandum.

“Cinesi e italiani sono ideali compagni di viaggio. Ci accomuna l’appartenenza a due civiltà laboriose, creative e ingegnose. Due civiltà dotate di immensi patrimoni culturali, attente alla qualità e alla bellezza. Due sistemi economici, produttivi e manifatturieri complementari, chiamati a generare sinergie sempre più stimolanti” ha sottolineato il presidente Sergio Mattarella al brindisi della cena di Stato al Quirinale in onore del presidente Xi Jinping.

Anche i diritti umani nel discorso di Mattarella, su cui ha detto di auspicare un dialogo Ue-Cina. Proposta accolta subito da Xi, che ha sottolineato disponibilità della Cina a confrontarsi sul tema dei diritti umani.

‘’incontro fruttuoso“ ha detto Xi Jinping riferendo sul colloquio con Mattarella. La Cina “vuole uno scambio commerciale a due sensi”, ha aggiunto. Pechino e Roma “sono due importanti forze nel mondo per salvaguardare la pace e promuovere lo sviluppo”, ha detto il presidente cinese che ha anche confermato la “Cina e Italia sono partner strategici con mutuo rispetto e fiducia. Fra di noi non c’è nessun conflitto di interesse e sappiamo entrambi come rispettare le preoccupazioni della controparte”, ha detto  Xi Jinping incontrando i rappresentanti del Business Forum, del Forum Culturale e del Forum sulla cooperazione nei Paesi Terzi insieme a Mattarella.  Cina e Italia “dovrebbero mantenere scambi ad alto livello’’ ha detto il presidente cinese dando il benvenuto al presidente Mattarella ‘’perché visiti ancora la Cina”.  

Ritenuti molto importanti da Xi, anche “i rapporti tra Cina e Ue: guardiamo con favore a una Unione Europea unita, stabile, aperta e prospera”. “Cina e Italia, con l’Unione Europea, sono anche chiamate a lavorare insieme per rafforzare un modello di sviluppo globale, ordinato e aperto, del commercio internazionale, basato su una sempre maggiore adesione ai valori del multilateralismo e di uno scambio libero, equo e onesto” ha detto il presidente della Repubblica.

Nella sua visita ieri, Xi Jingping dopo la deposizione di una corona con il suo nome in onore del Milite ignoto, all’Altare della Patria, il presidente cinese ha anche incontrato, i presidenti di Senato e Camera, Casellati e Fico. In serata la cena di Stato al Quirinale con 170 invitati, chiusa con un concerto di Andra Bocelli.  

Grande assente della giornata, è stato il vicepremier Matteo Salvini, che non ha partecipato al pranzo ufficiale al Quirinale. Ma da Bruxelles, dove il Vertice Ue era riunito, è arrivato il duro affondo, del presidente del Parlamento Ue e numero due di Forza Italia Antonio Tajani.


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Politica

Sab 23 Marzo 2019 - 16:40





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS