User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Nuova Zelanda, attacco in due moschee di Christchurch

La strage in diretta streaming sui social, almeno 49 vittime

di Roberto Sciarrone, Sapienza Università di Roma


::

Ven 15 Marzo 2019 - 09:58


Immagine Principale



Il fermo immagine al livestream della strage nelle due moschee di Christchurch, Nuova Zelanda – diffuso sui social – ci riporta un po’ ai videogames “sparatutto” di cui la mia generazione ha visto la genesi qualche decennio fa. L’immagine, per questo, forse, fa ancora più impressione, soprattutto perché reale e porta ad un’orrida carneficina in uno dei luoghi dove la qualità della vita è tra le più alte al mondo. Il nuovo secolo si è aperto tradendo in maniera spudorata i sogni e gli ideali della seconda metà del Novecento, siamo andati sulla Luna e abbiamo fermato i missili nucleari, abbiamo abbattuto muri fisici e secolari, ridotto le distanze e cercato di integrare le culture. Il XXI secolo ci riporta al “via” di un tabellone – stile Monopoli – che è l’inizio malefico del secolo scorso, pieno di paure, odio e rancore verso il diverso. Profonda tristezza.

Ad aprire il fuoco nelle due moschee un commando formato da 4 persone. Esplosivi sarebbero stati attaccati ad alcune auto. Prima della strage era apparso un manifesto anti-immigrati e anti-Islam. In un tweet postato da uno dei terroristi si vedono i caricatori delle armi automatiche con su nomi di assassini di immigrati: compreso l'italiano Luca Traini.

Il primo allarme è arrivato dalla moschea di Al Noor, dove 300 persone erano raccolte nella preghiera del venerdì. I killer del commando hanno prima attaccato la sezione maschile e poi si sono spostati nella sala preghiere femminile, poco dopo il secondo agguato alla moschea di Masjid, paesino di Linwood. La dinamica del secondo attacco non è ancora chiara, a sparare invece sarebbe stato un commando formato da 3 uomini e una donna, che la polizia è successivamente riuscita a fermare. Ma si teme che ci siano altri complici, parte di una rete molto più larga.

Non sembrano esserci dubbi sul fatto che matrice dell'attacco è il razzismo anti islamico. Poco prima della strage sui social era infatti apparso un manifesto di 87 pagine "anti-immigrati e anti-musulmani" che è stato poi cancellato.

La Nuova Zelanda, paese con i più alti indici di vivibilità al Mondo, è in subbuglio. Ma lo siamo anche noi dall’altra parte del pianeta.


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


::

Ven 15 Marzo 2019 - 09:58





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS