User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Vertice di Salisburgo, niente di fatto sui migranti. Brexit: no alla proposta May

di Mimma Cucinotta


::

Ven 21 Settembre 2018 - 15:56


Immagine Principale



Salisburgo 20 settembre 2018- Concluso a Salisburgo il vertice informale dei Capi di Stato e di Governo dell’Unione europea. Un vertice che il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker ha definito ‘utile e positivo’ dagli effetti però ancora da vagliare. In particolare sul monitoraggio delle migrazioni e sulla Brexit altro tema al centro del confronto. La discussione sulla protezione delle frontiere esterne è andata avanti secondo Juncker ‘c’è consenso sulla proposta della Commissione le trattative possono avanzare anche con la presidenza austriaca’.

Il rafforzamento Frontex proposto dalla Commissione Juncker è stato condiviso in parte premier Giuseppe Conte. ‘Il problema non è avere un orientamento sfavorevole verso Frontex ma progettare un investimento’ sollevando così qualche dubbio sull’utilità pratica del piano. Secondo Conte l’Italia può un ruolo nel progetto Frontex ma la grossa spesa che comporta, 10 mila a regime con un costo di 11miliardi  più fa sorgere dubbi sulla utilità di questo investimento.  Sui contributi ai paesi dell’Africa il premier italiano solleva qualche perplesità. ‘L’Europa pensa di aver risolto il problema sul versante orientale dando dei contributi a un paese, per il quale sono stati stanziati miliardi di euro. ‘In Africa c’è una prospettiva di cooperazione a detto Conte a margine del Consiglio europeo informale di Salisburgo spostando poi l’attenzione sul caso Diciotti che ‘vede tutti i paesi perdenti’. Secondo il presidente del Consiglio perchè l’Europa possa esprimere una politica sostenibile in materia di immigrazione deve rivedere il regolamento di Dublino ed intraprendere un’azione condivisa di gestione all’insegna della solidarietà. ‘Più tardiamo e più siamo tutti in difficoltà’ ha commentato Conte da Salisburgo proseguendo che ‘assicurare il dispiegamento di questi mezzi e uomini significa prefigurare una visione della sovranità. Tutti gli stati membri sono gelosi custodi della prerogativa della propria sovranità e l’Italia on è da meno’ ha rimarcato il premier.

 

Rimanendo sempre sui migranti Emmanuel Macron ha sottolineato che questi arrivino soprattutto per la via occidentale da marocco e Spagna e che ‘va rafforzata la frontiera comune europea’. Così il presidente francese al termine del vertice Ue di Salisburgo.

La Brexit, altro tema scottante sotto i riflettori del vertice informale austriaco. ‘Il Consiglio europeo di ottobre sarà per la Brexit il momento per la verità’, ha detto il presidente del Consiglio Ue Donald Tusk che a margine del summit valuta ‘inaccettabile’ la proposta di May sulla Brexit. Il vertice a 27 si è mosso su una base comune ‘la massima chiarezza possibile’ sul terreno delle future commerciali con la Gran Bretagna. La frontiera irlandese sarà un punto cruciale dell’accordo di novembre. Tusk auspica di andare avanti fino al vertice straordinario del 17  e 18 novembre ed approvare l’accordo. ‘ Non possiamo fare concessioni su tutto , ha detto Donald Tusk dobbiamo rispettare ‘ quattro libertà fondamentali e il mercato unico, ecco perché non possiamo accettare l’accordo Chequers’, ha ribato il presidente del Consiglio Ue convinto che il piano della Mau sui rapporti commerciali della Gran Bretagna post Brexit non ‘funzionerà’.

Al termine della due giorni a Salisburgo Tusk ha riferito alla stampa che i colloqui con il primo ministro inglese May non sono andati nella direzione giusta. Dai negozionati del vertice i 27 leader ritengono il piano Chequers proposo da è dannoso al mercato unico dell’Ue. In pratica rappresenta una minaccia e non può funzionare. La prenier britannica però rilancia la sua proposta’ ‘La nostra è solo la proposta seria e credibile ‘ dice difendendo le idee di Londra sull’accordo Brexit che i leader Ue ritengono ‘non accettabile’.

L’incontro servirà ad approfondire la trattativa britannica con l’Ue. Al termine del summit May ha convenuto sulla rimodulazione del piano e a breve presenterà una nuova proposta in particolare sulla frontiera irlandese dove l’intesa non converge e i negoziati puntualmente si bloccano.


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


::

Ven 21 Settembre 2018 - 15:56





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS