User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

REPORTAGE VATICANO

La fattoria del Papa a Castel Gandolfo

di Silvia Gambadoro


:: Cultura Arte Spettacolo

Dom 02 Settembre 2018 - 11:50


Immagine Principale



C’è un luogo affascinante e ancora poco conosciuto dal pubblico, a pochi  km da Roma: si tratta  della  fattoria del Papa, un antico rustico immerso nel verde, tra   alberi da frutto e  lecci secolari, magnolie, ninfei, un piccolo anfiteatro e un'imponente fontana dedicata ad  Apollo.  Fondata all’inizio degli anni trenta,  nacque  dall’ idea geniale e lungimirante di Pio XI,  che sin da quell’epoca volle che tutto quanto si fosse prodotto nella villa, avrebbe  avuto uno straordinario carattere di genuinità. Quindi, niente concimi chimici, oppure altri ritrovati per far crescere prematuramente  i prodotti della terra: perché i tempi della Chiesa sono lunghi, anche in agricoltura.  E così, dopo diversi autorevoli predecessori, oggi Papa Francesco  puo’ disporre di  una fonte preziosa di alimentazione, ottima e gratuita. Certo, ne beneficano anche tutti i prelati, che con lui, mangiano quotidianamente  alla mensa di Santa Marta ed anche la piccola popolazione dello stato vaticano. Prodotti genuini, frutto del lavoro di esperti agricoltori ed allevatori, i quali curano il patrimonio zootecnico ed avicolo della fattoria, che conta settanta mucche,  circa cinquecento galline e persino due struzzi.

Il Pontefice ha puntato alla sobrietà anche a tavola, scegliendo una cucina umile e genuina, dai sapori di una volta, con i prodotti che provengono da un’agricoltura «tradizionale ma non di certo biologica». A raccontarlo è il Direttore delle Ville Pontificie di Castel Gandolfo, Osvaldo Gianoli, sorte sulle rovine della residenza dell’Imperatore romano Domiziano, che scelse  quel territorio per la straordinaria  fertilità del terreno vulcanico e per il vicino, bellissimo lago di Castel Gandolfo.

             

 Ogni mattina, all’alba, da Castel Gandolfo, che dista 33 chilometri da Roma, parte un furgone diretto alle cucine del Vaticano.  Trasporta carne, uova, latte, verdura freschissima, yogurt ,legumi, frutta, erbe aromatiche, olio e formaggi. La fattoria è grande 25 chilometri quadrati ed è  il primo fornitore di prodotti a chilometro zero della tavola di Papa Francesco. nell'azienda agricola  ci sono anche 50 vitelli, 30 conigli e  ancora i campi per il fieno, i frutteti e ovviamente un curatissimo orto, dove si coltivano prodotti di stagione. Qui  vengono rispettate tutte le antiche  tradizioni agricole: ad esempio, per la semina di ortaggi, vengono tenute in piena considerazione le fasi lunari:  infatti, alcuni vegetali  e tuberi vengono seminati, a secondo delle lune calanti e crescenti.  Dolcissimo è il miele pontificio: 15 famiglie di api producono una media di 130 chilogrammi l’anno di millefiori. Sono 1500 le piante di olivo presenti, e altrettanti i litri di olio che, in media, si riescono a fare ogni anno. E per non farsi mancare nulla, ecco anche i vitigni, con tre lunghi filari di uve di trebbiano e malvasia  tipici della zona. Altri 25 chilometri quadrati sono ricchi di bellissimi giardini, che adornano la residenza estiva del Papa.  Contrariamente a tutti i suoi predecessori  pero’, Papa Francesco  non ha mai voluto fare una vacanza nella grande villa pontificia, ma ha sempre preferito trascorrere le sue ferie lavorando nel suo  piccolo appartamento in Vaticano. Nel periodo estivo  la Villa Pontificia e l’attigua fattoria  possono essere visitate dai turisti che ogni anno accorrono numerosi a CastelGandolfo . C’è inoltre  la possibilità di acquistare i prodotti genuini  del complesso agricolo  per poter dire, almeno una volta nella vita, di aver davvero mangiato “come un Papa”.

 

 


Stampa Articolo Print Img



Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Cultura Arte Spettacolo

Dom 02 Settembre 2018 - 11:50





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS