User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

MAXXI di Roma, Sei appuntamenti per ripercorrere la grande storia della moda italiana del XX e XXI secolo

Durante la rivoluzione degli anni Ottanta, il famoso ' bello e ben fatto 'diventa la cifra del made in Italy e un modello di moda diffuso a livello internazionale.


:: Moda

Gio 09 Aprile 2015 - 22:41


Immagine Principale



Al MAXXI di Roma , sabato 11 aprile, ore 11.00
Anni Ottanta: i fondamenti del Made in Italy
con Simona Segre Reinach
Auditorium del MAXXI – ingresso 4 euro

Durante gli anni Ottanta, superata la crisi economica anche grazie a una fiorente industria tessile, “la moda è la cosa più di moda che ci sia” (Minnie Gastel) e la Milano da bere si afferma come capitale del fashion. Nell’effervescenza del decennio, la cui cifra è l’eccesso, si compie la rottura definitiva tra moda ed estetica borghese con le connotazioni di classe e di genere, mentre d’altro canto sfumano le utopie contestative anti-consumo degli anni Settanta. È il prêt à porter italiano a compiere questa rivoluzione. Gli stilisti incarnano e rafforzano il cambiamento sociale attraverso nitide visioni, presenti in stili di vita chiaramente connotati e decodificabili. Basti pensare a Giorgio Armani e Gianni Versace, figure archetipiche e simbolicamente opposte. Ciò che emerge dalla rivoluzione degli anni Ottanta non è però una moda radicale e concettuale, come accade altrove nel medesimo periodo, bensì un sistema vestimentario di ampio impatto e larga condivisione. Grazie alla particolare relazione tra innovazione estetica e capacità industriale, il famoso “bello e ben fatto” diventa la cifra del made in Italy e un modello di moda diffuso a livello internazionale.

 

Simona Segre Reinach Antropologa culturale e fashion theorist, è docente all’Università di Bologna. Il suo ambito di ricerca verte intorno ai processi di globalizzazione della moda. Tra le sue pubblicazioni: Mode in Italy (Guerini 1999), La moda. Un’introduzione (2005 e 2010), Orientalismi (2006), Un mondo di mode (2011). Al Museo della città di Rimini ha curato la mostra “ 80s-90s Facing Beauties. Italian Fashion and Japanese Fashion at a Glance.” (ottobre-dicembre 2013). È nel board of advisors delle riviste Fashion Theory e International Fashion Studies. è socio fondatore di MISA.

ULTIMO APPUNTAMENTO
9 maggio In Between. La moda italiana contemporanea con Maria Luisa Frisa

Un progetto di MAXXI B.AS.E., a cura di Maria Luisa Frisa, in collaborazione con Altaroma


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Moda

Gio 09 Aprile 2015 - 22:41





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS