User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Messaggio del segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, diffuso in occasione della Giornata di solidarietà con il popolo palestinese (29 novembre 2014)

Ban Ki-moon: 'In questa Giornata, chiedo alle parti di fare un passo indietro dall’orlo del baratro....'


:: Politica

Gio 27 Novembre 2014 - 22:33


Immagine Principale

Immagine Principale

Foto: Ban Ki-moon, Segretario Generale dell'ONU

Veniamo da un altro anno cupo e triste per Palestinesi, Israeliani e tutti quanti siano alla ricerca della pace. Questa estate il mondo ha assistito a cinquanta giorni di conflitto spietato a Gaza, il terzo in sei anni.

Ho visitato la regione nei mesi scorsi. Innanzitutto, per contribuire a porre fine ai combattimenti, e poi per vedere personalmente i progressi nel sostegno ai massicci sforzi di ricotruzione.

Non posso che ribadire quanto ho detto a Gaza: condanno gli attacchi con i missili perpetrati da Hamas diretti indiscriminatamente contro civili israeliani e che hanno portato solo sofferenza a tutte le parti in causa. La portata della distruzione causata dall’intervento militare israeliano ha lasciato seri dubbi riguardo al rispetto dei principi di distinzione e proporzionalità, generando diffuse richieste circa la responsabilità di tali atti. Occorre fare molto di più per tutelare i civili e rispettare i diritti umani internazionali e il diritto umanitario.

La stabilità nel lungo termine dipende dalla volontà di affrontare le questioni che sono alla base del conflitto. Ciò significa rimuovere le restrizioni su Gaza, mettendo fine a mezzo secolo di occupazione della terra palestinese dando al tempo stesso considerazione alla legittima preoccupazione di Israele in materia di sicurezza.

In occasione di questa Giornata, rivolgiamo un pensiero ai tanti rifugiati palestinesi a Gaza e non solo. UNRWA rappresenta la salvezza per milioni di Palestinesi a Gaza e in Cisgiordania, come pure in Giordania, Libano e Siria. Faccio dunque appello ai donatori affinchè mantengano il loro forte sostegno a UNRWA e all ricostruzione di Gaza.

La situazione a Gerusalemme e in Cisgiordania è per me fonte di turbamento. L’agenda sui due fronti è dettata dagli estremisti. Chiedo a tutti quanti siano coinvolti di contrapporsi con decisione a queste forze, in nome della moderazione e del rispetto dello status quo che disciplina questi luoghi sacri. In diverse occasioni ho denunciato le attività di insediamento di Israele in Cisgiordania e nella parte occupata di Gerusalemme est.

Il conflitto terminerà solamente attraverso una soluzione politica equa e negoziata, basata sulle risoluzioni delle Nazioni Unite in materia.

I popoli israeliano e palestinese condividono un destino comune su una stessa terra. Uno non può cancellare l’altro. Eppure temo che, col passare del tempo i popoli della regione stiano perdendo qualunque senso di connessione, di empatia, di reciproca comprensione della nostra comune umanità e del nostro comune futuro.

In questa Giornata, chiedo alle parti di fare un passo indietro dall’orlo del baratro. Questo ciclo insensato di distruzione deve terminare per lasciare il posto a un virtuoso ciclo di pace.

Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Politica

Gio 27 Novembre 2014 - 22:33





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS