User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

E’ ancora la Sicilia a fare da sfondo

Dopo Malerba Carmelo Sardo torna in libreria con “Per una Madre”

Terzo romanzo di Carmelo Sardo, scrittore e noto giornalista del tg 5

Di Silvia Gambadoro


:: Cultura Arte Spettacolo

Gio 04 Agosto 2016 - 18:55


Immagine Principale



Dopo Vento di Tramontana (Mondadori 2010)  e Malerba (Mondadori 2014),   Il libro scritto a quattro mani con il killer di mafia condannato all'ergastolo  Giuseppe Grassonelli e premiato con il prestigioso premio Sciascia,  Carmelo Sardo torna in libreria con “Per Una Madre”  romanzo  che racconta con grande potenza e struggente delicatezza  la vita e il destino di due giovani, Antonio e Amalia, cresciuti a Roma e figli del boss Gaetano Sferlazza, sepolto in cella a vita nell’inferno del carcere fatiscente di Favonio (Favignana). Antonio e Amalia tornano in Sicilia dopo più di 20 anni di assenza, per seppellire il loro padre, morto in carcere. I due protagonisti sono cresciuti lontano dagli orrori e dalla criminalità e con vite irreprensibili (Antonio è avvocato) proprio per esaudire e riscattare la vita sprecata e “derelitta” del loro genitore. Ma c’è di più. A segnare per sempre il loro destino è stata la perdita della loro madre, trucidata spietatamente per strada a colpi di pistola, davanti agli occhi infantili di Amalia e Antonio, da un killer di cui non si è mai scoperta l’identità. Di quel feroce crimine, bollato come delitto di mafia, regolamento di conti,vendetta trasversale di Cosa Nostra, è stato scritto e detto tutto, ma la verità non è mai venuta a galla. Chi ha ucciso sua madre? E perché?  E’ per dare una risposta a questi interrogativi che lo tormentano da sempre che Antonio decide di restare in Sicilia, nella antica casa dei nonni,  per scoprire quella parte del suo passato così  oscura e dolorosa. Un percorso solitario, quasi di formazione, che lo porterà a contatto con  le contraddizioni di questa terra piena di fascino,  in cui  la luce e il lutto convivono dolorosamente. Il suo destino si incrocerà con quello di una ragazza misteriosa,  a sua volta alla ricerca della sue radici, ma  si scontrerà con un muro di omertà  e man mano che si avvicina alla verità tutte le sue certezze saranno travolte.

 

Di Silvia Gambadoro

E’ ancora la Sicilia a fare da sfondo a  “Per una Madre” il terzo  romanzo di Carmelo Sardo, scrittore e  noto giornalista del tg  5

Dopo Vento di Tramontana (Mondadori 2010)  e Malerba (Mondadori 2014),   Il libro scritto a quattro mani con il killer di mafia condannato all'ergastolo  Giuseppe Grassonelli e premiato con il prestigioso premio Sciascia,  Carmelo Sardo torna in libreria con “Per Una Madre”  romanzo  che racconta con grande potenza e struggente delicatezza  la vita e il destino di due giovani, Antonio e Amalia, cresciuti a Roma e figli del boss Gaetano Sferlazza, sepolto in cella a vita nell’inferno del carcere fatiscente di Favonio (Favignana). Antonio e Amalia tornano in Sicilia dopo più di 20 anni di assenza, per seppellire il loro padre, morto in carcere. I due protagonisti sono cresciuti lontano dagli orrori e dalla criminalità e con vite irreprensibili (Antonio è avvocato) proprio per esaudire e riscattare la vita sprecata e “derelitta” del loro genitore. Ma c’è di più. A segnare per sempre il loro destino è stata la perdita della loro madre, trucidata spietatamente per strada a colpi di pistola, davanti agli occhi infantili di Amalia e Antonio, da un killer di cui non si è mai scoperta l’identità. Di quel feroce crimine, bollato come delitto di mafia, regolamento di conti,vendetta trasversale di Cosa Nostra, è stato scritto e detto tutto, ma la verità non è mai venuta a galla. Chi ha ucciso sua madre? E perché?  E’ per dare una risposta a questi interrogativi che lo tormentano da sempre che Antonio decide di restare in Sicilia, nella antica casa dei nonni,  per scoprire quella parte del suo passato così  oscura e dolorosa. Un percorso solitario, quasi di formazione, che lo porterà a contatto con  le contraddizioni di questa terra piena di fascino,  in cui  la luce e il lutto convivono dolorosamente. Il suo destino si incrocerà con quello di una ragazza misteriosa,  a sua volta alla ricerca della sue radici, ma  si scontrerà con un muro di omertà  e man mano che si avvicina alla verità tutte le sue certezze saranno travolte.

“Per una Madre è un libro appassionante, di mafia e di redenzione, di amore e di amicizia, di mistero e crimine, con un ritmo incalzante che incollerà il lettore fino all’ultima pagina.

Ma è  anche un romanzo “sensoriale” grazie alla  capacità di Sardo di richiamare con la sua scrittura i profumi e gli odori intensi del cibo, di una Sicilia da gustare e assaporare, dove anche l’ignoto, insieme all’elemento ricorrente del sogno, hanno un forte peso e contribuiscono alla magia di questo romanzo che resta a lungo nella mente. Il libro, edito da Mondadori e uscito a giugno 2016, è già alla seconda ristampa .

 


Stampa Articolo Print Img



Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Cultura Arte Spettacolo

Gio 04 Agosto 2016 - 18:55





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS