User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Difesa - Marina Militare, giunto ad Augusta il relitto del peschereccio inabissatosi il 18 aprile 2015

Le operazioni di recupero sono state eseguite nel Mediterraneo dalla nave Ievoli Ivory a 370 metri di profondità


:: Attualità

Dom 03 Luglio 2016 - 21:58


Immagine Principale



Il 30 giugno 2016 presso il “Pontile Marina Militare di Melilli” (SR) del Comando Marittimo Sicilia si è svolta la conferenza stampa indetta dal Ministero della Difesa sui risultati dell’operazione sul recupero del relitto del peschereccio inabissatosi il 18 aprile 2015.

La nave Ievoli Ivory, dopo aver recuperato il relitto a 370 metri di profondità, lo ha trasportato nella rada di Augusta dove è giunta giovedì , scortata dalla Nave San Giorgio della Marina Militare.

Durante la notte il relitto è stato trasferito sul pontone.

SCARICA IL VIDEO

foto/video copyright Marina Militare

Successivamente il relitto verrà posizionato all’interno di una tensostruttura refrigerata, lunga 30 metri, larga 20 e alta 10, al fine di consentire l’inizio delle operazioni di recupero delle salme da parte del personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e successivamente dal personale del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana.

I corpi saranno esaminati da esperti sanitari di varie università coordinati dalla dott.ssa Cattaneo del  Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense (Labanof), attiva nel dipartimento di Morfologia Umana e Scienze Biomediche di Medicina legale dell'Università di Milano, allo scopo di acquisire informazioni utili a creare un network a livello europeo che permetta di risalire all'identità dei corpi attraverso l' incrocio dei dati.

 

APPROFONDIMENTI

L’attività disposta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri è resa possibile grazie alla sinergia tra Ministero della Difesa, Ministero dell'Interno, Ministero della Salute, Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Commissario Straordinario per le persone scomparse, Prefettura di Siracusa e Procura della Repubblica di Catania e vede il coinvolgimento a terra di circa 150 persone al giorno tra cui personale della Marina Militare, dei Vigili del Fuoco, del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana, dell'Ufficio di Sanità Marittima, Area e di Frontiera (USMAF), dell'Azienda Sanitaria Provinciale (ASP), Agenzia della Dogana, oltre alle Autorità ed Enti Locali insistenti sul territorio.

Il modulo di recupero è stato progettato e realizzato dalla Società "I.D.MC. Impresub – Diving and Marine Contractor S.r.l." di Trento.

SCARICA

LE IMMAGINI          https://marinamilitare.box.com/s/8tfze7103fhh038upapi7z1oc6lmnulj

foto/video copyright Marina Militare

 

 

SCARICA FILMATI DEL RECUPERO

https://www.youtube.com/watch?v=bBObQRS-bPw&list=PL8DE6BD237E4293BC&index=1

 

https://www.youtube.com/watch?v=dqCOlYKzjwI&list=PL8DE6BD237E4293BC&index=2

 

https://www.youtube.com/watch?v=N9I7wpXpdW0&list=PL8DE6BD237E4293BC&index=3

 

https://www.youtube.com/watch?v=bWsibxQchRQ&list=PL8DE6BD237E4293BC&index=21

 

https://www.youtube.com/watch?v=l6Wd_USXECs&list=PL8DE6BD237E4293BC&index=22

foto/video copyright Marina Militare

Segui le novità della DIFESA #MarinaMilitare live su Twitter: @ItalianNavy #ProfessionistiDelMare


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Attualità

Dom 03 Luglio 2016 - 21:58





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS