User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Il Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 si chiude con un bilancio positivo

Il presidente de Il Portodimare Gianfranco Frizzarin ha dichiarato:"A detta di tutti è stato un campionato meraviglioso"


:: Sport

Sab 04 Giugno 2016 - 14:55


Immagine Principale



 

L'organizzatore

Il Portodimare, circolo velico padovano, nasce nel 1975 ed è riconosciuto dalla F.I.V. (Federazione Italiana Vela) nel 1979.

 

Il Portodimare svolge la sua attività a mare a Chioggia, città di pescatori denominata da tutti la piccola Venezia, presso la Darsena Le Saline, un marina modernamente attrezzato, con servizi di alto livello, in un luogo magico per la sua storia e la sua atmosfera.

 

La splendida club house, ricavata da un vecchio "squero" ristrutturato (cantiere navale chioggiotto), è il luogo di ritrovo e relax per i clienti: qui si trovano infatti l'ampia sala con servizio di bar e tavola calda, la piazzetta con il grande gazebo, la sala tv, il grande salone ristorante, il giardino con zona solarium.

 

Il tutto con la meravigliosa vista del centro storico di Chioggia.

 

CHIOGGIA, 4 giugno 2016 -  A pochi giorni dal termine del Campionato Europeo ORC Sportboat, organizzato a Chioggia da Il Portodimare con la collaborazione dell'Offshore Racing Congress, per il comitato organizzatore è tempo di bilanci.  

 

Sono state 40 le imbarcazioni, provenienti da Russia, Francia, Olanda e Svizzera - oltre che dall'Italia - che per 4 giorni si sono dati battaglia nel campo di regata posizionato antistante la spiaggia di Sottomarina. Un bilancio che vede all'attivo tutte e nove le prove previste dal bandi di regata, di cui una regata costiera di circa 23 miglia.

 

"A detta di tutti è stato un campionato meraviglioso - ha dichiarato il presidente de Il Portodimare Gianfranco Frizzarin - molto bello il campo di regata, che ha permesso di regatare praticamente in tutte le condizioni meteo marine. Molti concorrenti venuti dall'estero sono stati molto contenti nel essere riusciti a regatare in tutte e nove le prove previste dal bando di regata, ed è senza dubbio questa la soddisfazione più grande per l'organizzazione. Ritengo che con le forze che avevamo a disposizione sia riusciti ad ottenere il massimo, proprio per questo motivo voglio ringraziare tutti coloro che per mesi hanno lavorato duramente alla realizzazione di questa manifestazione, facendo si che restasse indelebile nella memoria di molti."

 

"È stato sicuramente un campionato molto sportivo - dichiara Emilia Barbieri, parte fondamentale nell'organizzazione della kermesse - infatti la giuria ci ha ringraziato perché non vi è stata alcuna protesta, ne in mare ne a terra." 

 

Particolarmente soddisfatto per la riuscita dell'evento il consigliere federale Fabrizio Gagliardi:" Grande successo per questo Campionato Europeo Sportboat organizzato in Italia, bellissima partecipazione sia numerica sia qualitativa, con equipaggi importanti composti anche da ex olimpionici ed una flotta molto variegata con grande presenza di imbarcazioni di serie ma anche prototipi e barche di nuova progettazione. Chioggia da quattro anni a questa parte è diventata un punto fondamentale per questa classe di imbarcazioni. Ogni volta che vengo a Chioggia cercano di farmi fare una promessa, ecco anche questa volta allora posso dire che la minialtura tornerà a Chioggia pure il prossimo anno con un importante evento, e già da ora stiamo lavorando per farlo restare in questo magnifico posto per un po di anni."

 

Molto suggestiva è risultata essere la cena che si è svolta la sera del sabato presso il mercato ittico di Chioggia nella sala delle vendite, che per l'occasione si è trasformata in un vero e proprio "Salone delle Feste". SST, la Società che gestisce il mercato, ha preso la decisione di offrire a tutti i componenti degli equipaggi, della Giuria Internazionale e del Comitato di Regata una cena tipica chioggiotta, realizzando così un significativo "gemellaggio" tra l'attività agonistica e la pesca professionale, accomunate dall'unico mare. La serata - che ha visto la partecipazione di circa 400 persone - è stata anche l'occasione per presentare ufficialmente il primo evento dedicato alla vela all'interno delle Special Olympics, che si terrà proprio a Chioggia il 2 e 3 luglio prossimi e sarà organizzato dall'associazione TuttaChioggiaVela, che da anni si occupa di diffondere lo sport della vela ai diversamente abili, con la preziosa collaborazione de Il Portodimare.

 

Il Campionato Europeo Sportboat 2016 è organizzato dal Circolo Velico Il Portodimare e dall'Offshore Racing Congress, sotto l'autorità della Federazione Italiana Vela, dell'Unione Vela Altura Italiana e sotto l'autorità generale della World Sailing. La manifestazione, che gode del patrocinio del Comune di Chioggia e di quello di Padova può contare nel supporto dei partner Montura, Banca di Credito Cooperativo di Piove di Sacco, Società Servizi Territoriali di Chioggia Ingemar, Alilaguna, Pavan Group ed One Sail, mentre collaborano per la miglior riuscita dell'evento lo Yacht Club Padova, lo Yacht Club Vicenza, la sezione di Chioggia della Lega Navale Italiana, il Circolo della Vela Mestre, il Circolo Nautico Chioggia e la locale Pro Loco. Media partner della kermesse sarà il portale online velaveneta.it, mentre la partnership tecnica è affidata a Project Geosinertec e l'Istituto di Scienze Marine di Venezia del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

 

Tutte le classifiche su orcsportboateuropeans2016.com

 

 immagini fotografiche e riprese video della manifestazione clicca qui.

Photogallery

 Fabio Taccola

Videogallery

Il campo di regata

Il campo di regata permanente è situato antistante la spiaggia di Sottomarina, tra la diga foranea Sud del porto di Chioggia e la diga Nord della foce del fiume Brenta.

 

Differentemente da quanto si possa pensare il campo di regata di Chioggia non risulta essere per nulla scontato. 

 

Con venti prevalenti da Nord-Est e Sud-Est, una parte fondamentale in fattore di strategia viene rappresentata dalle correnti e dalla loro interpretazione. In aggiunta ai normali cicli astronomici di acqua in entrata o in uscita dalla laguna è infatti forte anche l'influenza della vicina foce del fiume Brenta.

 

Partner

 
 

 

Media Partner

 

 

     

Partner Tecnici

 

 

Con la collaborazione

 

 

 


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Sport

Sab 04 Giugno 2016 - 14:55





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS