User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

:: Uno Spaccato del Paese Italia

Al via il Festival L’Aquila Contemporanea plurale

Inaugurazione Sabato 4 giugno alle ore 18.00 all’Auditorium del Parco, L’Aquila


:: Rubrica

Gio 02 Giugno 2016 - 15:56


Immagine Principale

Immagine Principale

L'Aquila - Si inaugura Sabato 4 giugno il Festival “L’Aquila Contemporanea Plurale” che per 5 giorni renderà la città dell’Aquila un centro di cultura contemporanea e innovazione artistica con concerti, incontri, installazioni, e la presenza di numerosi musicisti, artisti, intellettuali della scena artistica internazionale. Organizzato dalla Rete interdisciplinare “Contemporanea Plurale: é L’Aquila” che raccoglie l’Associazione I Solisti Aquilani, l’Istituzione Sinfonica Abruzzese, la Società Aquilana dei Concerti "Bonaventura Barattelli", l'Accademia di Belle Arti, il Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” e l'Università degli Studi dell’Aquila, il Festival si inaugurerà alle 18.00 nel Foyer dell’Auditorium del Parco con il vernissage di 'Foyeristi', una mostra di opere degli studenti dell’Accademia di belle Arti dell’Aquila: lavori di pittura, scultura e installazioni saranno accomunati dall'abitare uno spazio particolare, quello cioè situato fra l'esterno dell'edificio e la sala concerti, al suo interno, preposta all'esecuzione e all'ascolto. Opere di: Francesco Alberico, Ana Battaglia, Simone Camerlengo, Erminia Cardone, Lorenzo Ciccantelli, Gianmarco D'Addario, Debora Frasca, Manuele Ianni, Arianna Me, Gioele Pomante, Gianluca Ragni, Moyi Shen, Dawa Zhznya.

 

Alle 18:30, il primo appuntamento musicale del festival, curato dall’Istituzione Sinfonica Abruzzese e dedicato al grande compositore italiano Ivan Fedele, nato a Lecce, che da alcuni anni vive a Pescara. Ivan Fedele è oggi uno dei più celebrati compositori italiani: direttore della Biennale Musica di Venezia dal 2012 al 2016, premio Abbiati della critica nel 2007, ha ricevuto quest’anno il prestigioso premio internazionale Honegger della Fondation de France, ultimo di una lunga serie di riconoscimenti internazionali. Fedele sarà protagonista dell’incontro con il pubblico condotto da Luisa Prayer, direttore artistico dell’ISA, in apertura di programma. Nel concerto a seguire saranno eseguiti dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese, diretta da Fabio Maestri, due suoi importanti brani sinfonici: Morolòja kài Erotikà, su testi in grico raccolti e ricomposti da Brizio Montinaro, che sarà anche voce recitante, solista il soprano teatino Valentina Coladonato, una delle interpreti predilette del Maestro, che canterà con l’orchestra accompagnandosi con alcuni particolari strumenti a percussione; e, in prima esecuzione italiana, Epitaffio, un’affascinante partitura orchestrale in cui la voce recitante incastona, frammento per frammento, l’ Epitaffio di Sicilo, in greco, il più antico documento mai rinvenuto che si riferisca alla musica. Per celebrare anche un altro rilevante aspetto dell’attività di Fedele, e cioè il suo lavoro di docente, che lo ha visto tenere corsi alla Sorbona e all’IRCAM di Parigi, a Strasburgo, e oggi all’Accademia Nazionale di S. Cecilia, il programma prevede, in prima esecuzione assoluta, una nuova commissione dell’ISA ad uno dei più brillanti allievi di Fedele, il compositore Andrea Manzoli, abruzzese di Atri: si tratta del brano Abstract Extension, una partitura caratterizzata da una sofistica ricerca timbrica, solista Fernando Caida Greco , che suonerà un violoncello montato alla maniera barocca con le corde di budello. Manzoli presenterà il suo brano partecipando all’incontro con il pubblico che apre la serata. 

 

Alle ore 21.15 il secondo appuntamento musicale della giornata, proposto dalla Associazione I Solisti Aquilani e coordinato dal Maestro Maurizio Cocciolito, suo direttore artistico, è dedicato a Luca Lombardi (Roma 1945), Stefano Taglietti (Roma 1965) e Falvio Emilio Scogna (Savona 1956). Il primo, eclettico e raffinato autore di oltre 160 composizioni, vanta una prestigiosa formazione dal respiro europeo. R. Lupi, K. Stockhausen, B.A. Zimmermann e  P. Dessau tra i suoi maestri. “Musik-Konzepte”, la serie di pubblicazioni sui compositori, gli ha dedicato un numero doppio (München, 2014). Ha ricevuto vari premi, tra cui il Premio SIAE per il teatro musicale e il Premio Petrassi. Il Presidente della Repubblica tedesca Joachim Gauck gli ha conferito nel 2015 la Croce al merito (Bundesverdienstkreuz). È membro dell’Akademie derKünste di Berlino e della Bayerische Akademie dersch?nenKünste di Monaco di Baviera. Avvezzo alla sperimentazione e alle contaminazioni Stefano Taglietti, che ha ricevuto commissioni da Hans Werner Henze,  Biennale di Venezia2007, 2012, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Accademia di Francia, ancora Biennale di Venezia sezione Architettura, Rai Nuova Musica, Gerd Albrecht per il Deutsche Pavillon expó 2000 Hannover. Lavora dal 1994 con l'artista visivo Bizhan Bassiri con cui scrive e realizza numerosi lavori.

Con Flavio Emilio Scogna la composizione si intreccia con la direzione d'orchestra, ma senza passare in second'ordine. Basti ricordare la proficua collaborazione con Luciano Berio, il cui esito più significativo è la trascrizione di  Wirbaueneinestadt di Paul Hindemith;  l’opera radiofonica L’Arpa magica, su testo di Edoardo Sanguineti, che ha rappresentato la RAI al Prix Italia, o La memoria perduta con la regia di Pier’Alli, opera commissionatagli dal Teatro dell’Opera di Roma. L'incontro con i compositori si concluderà nel segno della musica del nostro tempo. Ad aprire la rosa delle partiture sarà  Stefano Taglietti con Fluido fiume per flauto, clarinetto in si bemolle, clarinetto basso, violino, viola, violoncello, omaggio a James Joyce; a seguire Mauro Cardi con Fil  rouge per violino, viola, violoncello, pianoforte, scritto nella primavera del 1997 come piccolo dono per i 70 anni di Franco Donatoni. Ed ancora, Luca Lombardi, Come d'autunno per flauto, clarinetto, violino, violoncello, pianoforte: il titolo è tratto dalla poesia “Soldati” di Giuseppe Ungaretti, l'occasione è rappresentata  dalla scomparsa del compositore a amico Francesco Pennisi. Il concerto si chiude  sulle note dello Scherzo,  brano di Aldo Clementi dedicato all'Ex Novo Ensemble. Esecutori:  Ensemble dei Solisti Aquilani; Lorenzo Fabiani, violino, Leonardo Li Vecchi viola, Kyung Mi Lee violoncello, Matteo Del Monte flauto, Luca Cipriano clarinetto/clarinetto basso, Michelangelo Carbonara pianoforte. Bacchetta della serata Marco Attura.

Costo dei titoli di ingresso è di Euro 5 per l’intero; 6 Euro l’ingresso a due concerti nella stessa giornata. Ridotti riservati a Studenti, under 26, abbonati delle Stagioni concertistiche e possessori SinfoniCard: 3 euro.

 

 

 Info: www.laquilacontemporanea.it

 331.6522213, 389.1509739, 347.0343505  -  contemporaneaplurale.aq@gmail.com

 

 L’AQUILA CONTEMPORANEA PLURALE

FESTIVAL DI CULTURE DEL NOSTRO TEMPO

 

CONCERTI INCONTRI INSTALLAZIONI PERFORMANCE

 

4/8 GIUGNO 2016

L’Aquila - Auditorium del Parco

 

PROGRAMMA

 

I GIORNATA - sabato 4 giugno

 

ore 18,00

Accademia di Belle Arti L'Aquila

 

Vernissage

FOYERISTI

Un’Installazione nel Foyer dell’Auditorium

 

ore 18,30

Istituzione Sinfonica Abruzzese

 

INCONTRO CON IVAN FEDELE

con la partecipazione di Andrea Manzoli

coordina Luisa Prayer

 

CONCERTO

Ivan Fedele Epitaffio per voce recitante e orchestra - prima esecuzione italiana

Andrea Manzoli Passage Extension per violoncello solista e orchestra

    commissione ISA - prima esecuzione assoluta

Ivan Fedele Morolòja kài Erotikà per soprano e archi su testi in grico di Brizio Montinaro

 

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE

BRIZIO MONTINARO voce recitante

VALENTINA COLADONATO soprano

FERNANDO CAiDA GRECO violoncello solista

FABIO MAESTRI direttore

 

****

 

ore 21,15  

I Solisti Aquilani

 

INCONTRO CON LUCA LOMBARDI, FLAVIO EMILIO SCOGNA E STEFANO TAGLIETTI

coordina Maurizio Cocciolito

 

Concerto

 

Aldo Clementi Scherzo per flauto, clarinetto, violino e viola

Luca Lombardi Come d'autunno per flauto, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte

Fausto Romitelli La sabbia del tempo per flauto, clarinetto, synt, violino, viola e violoncello                                      
Mauro Cardi Fil rouge per violino, viola, violoncello e pianoforte
Stefano Taglietti Fluido fiume per flauto, clarinetto in si bem, clarinetto basso, violino, viola e     violoncello

Gerard Grisey Talea per flauto, clarinetto, violino, violoncello e pianoforte

I SOLISTI AQUILANI

LORENZO FABIANI  violino

GIANLUCA SAGGINI viola
con

MICHELANGELO CARBONARA  pianoforte
KYUNG MI LEE  violoncello
MATTEO DEL MONTE  flauto
LUCA CIPRIANO  clarinetto/clarinetto basso


MARCO ATTURA direttore


 

II GIORNATA - Domenica 5 giugno

 

ore 18,30  

Società Aquilana Concerti “B. Barattelli”

 

OMAGGIO AD ALBERTO BURRI

 

Stefano Taglietti Gibellina

Ada Gentile Come un soffio

Fabrizio De Rossi Re Grande Nero

Alessandro Sbordoni Mirum

Fabrizio Volpi Grande Rosso

Nicola Sani Verso un altro occidente II

Mauro Porro Big Iron

 

ENSEMBLE SUONO GIALLO

ANDREA BIAGINI flauti

FABIO BATTISTELLI clarinetti

MICHELE BIANCHINI saxofoni

LAURA MANCINI percussioni

SIMONE NOCCHI pianoforte

 

Le proiezioni video  delle opere di Burri sono realizzate a cura dell’Ensemble Suono Giallo


 

III GIORNATA - lunedì 6 giugno

 

ore 18,30  

Istituzione Sinfonica Abruzzese

 

INCONTRO CON MICHELE DALL’ONGARO

Con la partecipazione di Giovanni Dario Manzini e dell’ARS TRIO

Conduce Luisa Prayer

 

Rodion Shchedrin Three funny pieces per trio

 

CONCERTO

Michele Dall’Ongaro Checkpoint  per orchestra

Giovanni Dario Manzini Tre dipinti neri (da Goya) per orchestra da camera –

   prima esecuzione assoluta

Mauricio Kagel Trio n. 1

Michele dall’Ongaro Freddo per trio solista e orchestra

 

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE

TONINO BATTISTA, direttore

ARS TRIO - Laura Pietrocini pianoforte,  Marco Fiorentini violino, Valeriano Taddeo  violoncello

 

****

 

ore 21,15  

I Solisti Aquilani

 

INCONTRO CON MATTEO D’AMICO

con la partecipazione di Stefano Cardi

coordina Maurizio Cocciolito

 

CONCERTO

 

Matteo D’Amico Amore e Psiche per flauto e chitarra

Aldo Clementi Luciano Berio (1995) per flauto e violino

Mauro Cardi  Bagatella (2010) per chitarra

Giacinto Scelsi Hyxos (1955) per flauto e percussioni

Barbara Kolb Cerulean Blue, Viridian Green da “Umbrian Colors” per violino e chitarra

Francesco Pennisi Duettino augurale nel segno della bilancia (1992) per flauto e violino

George Crumb Mundus canis (1997)

                      “Five Humoresques” per chitarra e percussioni

Tammy,  Fritzi,  Heidel, Emma, Jean, Yoda

Riccardo Nova Ninteen mantras (mantra XIX except) per percussione sola

 

I SOLISTI AQUILANI

con

FREON ENSEMBLE

GIUSEPPE PELURA flauto

FRANCESCO PEVERINI violino

STEFANO CARDI chitarra

RODOLFO ROSSI percussioni


 

IV GIORNATA – martedì 7 giugno

 

ore 18,00

Istituzione Sinfonica Abruzzese, Università degli Studi dell’Aquila, Accademia di Belle Arti L’Aquila

 

PANEL DISCUSSION

DESCRIVERE/EVOCARE LA MUSICA

Fra Mann, Beckett e Adorno

 

A cura di Massimo Fusillo con Stefano Ercolino (Underwood International College, Yonsei University -Seoul, Korea), Massimo Fusillo e  Luca Zenobi (Università dell'Aquila).

Coordina Massimo Fusillo

 

CONCERTO

 

Fabio Massimo Capogrosso Doktor Faustus XXV (da Thomas Mann) per pianoforte

prima esecuzione assoluta

Gyorgy Kurtag Mi is aszo (da Samuel Beckett) per voce e pianoforte

 

ALESSANDRO SOCCORSI pianoforte

VALENTINA COLADONATO voce e pianoforte

 

PANEL DISCUSSION

WALKABOUT                       

suono, immagine, ambiente

a cura di Maurizio Coccia

con Cecilia Canziani e Silvano Manganaro (Accademia di Belle Arti L’Aquila)

 

****

 

ore 21,15

Istituzione Sinfonica Abruzzese

 

INCONTRO CON  EREL PAZ E COLLEGAMENTO CON NICOLA SANI

Coordina Luisa Prayer

 

CONCERTO

 

Erel Paz Water per orchestra - prima esecuzione italiana

John Adams Eros Piano per pianoforte e archi - prima esecuzione italiana

Nicola Sani Haifa-Seascapes IV per flauto contralto e orchestra - prima esecuzione italiana

 

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE

TONINO BATTISTA direttore

ALESSANDRO SOCCORSI pianoforte solista

MANUEL ZURRIA flauto solista


 

V GIORNATA - mercoledì 8 giugno

 

Ore 20.30

Conservatorio di Musica “A. Casella” e Accademia di Belle Arti L’Aquila

 

Esterno Auditorium

CONDUCTION PER L’ORCHESTRA “ELETTROAQUSTICA”

con strumenti auto-costruiti e tradizionali a cura degli studenti del Dipartimento di Musica Elettronica del Conservatorio ‘A. Casella’ dell’Aquila, di musicisti ospiti e dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila: Dennis Bastioni, Gabriele Boccio , Alessio Di Francesco, Antonio Martella, Lorenzo Mastracci, Michele Mastracci, Alessandro Rivolta, Daniel Scorranese, Diego Sebastiani, Vlad Voicu

 

AUDITORIUM

CONCERTO ELETTROACUSTICO

Agostino Di Scipio 2 pezzi di ascolto e sorveglianza Sistema autonomo di generazione e trasformazione del suono con flauto ed elettronica dal vivo

Walter Prati Da Five short sories - Tre movimenti – per violoncello e supporto elettronico

Maria Cristina De Amicis Re-spi-ro per flauto ed elettronica

Simone Pappalardo Rizoma / Alcina per flauto, violoncello, sculture sonore ed elettronica

Installazione performativa creata per la manifestazione L’Aquila, Re_Place “la città si illumina di nuovo” edizione 2105

 

GIANNI TROVALUSCI, flauto

WALTER PRATI, violoncello ed elettronica

SIMONE PAPPALARDO, performer elettroacustico

Coordinamento e Allestimento Audio – Dipartimento di Musica e Nuove tecnologie

Maria Cristina De Amicis, Cristian Paolucci, Maurizio Di Berardino, Alessio Fioretti

 

---------------------------------------------------------------------

Il festival L’AQUILA CONTEMPORANEA PLURALE è un progetto ideato e realizzato da I Solisti Aquilani, Istituzione Sinfonica Abruzzese, Società Aquilana dei Concerti Barattelli, Accademia di Belle Arti L’Aquila, Conservatorio di Musica “A. Casella” L’Aquila, Università degli Studi L’Aquila




Info: www.laquilacontemporanea.it

 331.6522213, 389.1509739, 347.0343505           

 contemporaneaplurale.aq@gmail.com


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Rubrica

Gio 02 Giugno 2016 - 15:56





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS