User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Digitalizzazione e Poste Private: Al Via la Raccomandata online e la Giacenza Digitale

Chi sono i nuovi protagonisti del settore e come sono strutturati i nuovi servizi offerti


:: Attualità

Sab 30 Aprile 2016 - 17:39


Immagine Principale



 Roma - Grandi novità per chi spedisce raccomandate. Grazie alle nuove tecnologie ed ai nuovi operatori del settore postale da oggi è possibile spedire una raccomandata online, direttamente dal pc di casa o dell'ufficio, senza più la necessità di recarsi in ufficio postale e senza più perdere tempo nel fare la fila, con la certezza matematica della consegna. Dopo la liberalizzazione del settore postale è la Nexive, il primo operatore privato del mercato postale nazionale, uno dei primi ad offrire il nuovo servizio di spedizione raccomandate online, grazie agli investimenti in innovazione e nuove tecnologie.

 

Il funzionamento per spedire la raccomandata è semplicissimo: l’utente prepara la lettera direttamente dal proprio computer che viene poi stampata, imbustata e consegnata da Nexive, che spiega nel dettaglio sul proprio sito come spedire una raccomandata con ricevuta di ritorno online o come inviare lettere, raccomandate e prioritarie, senza dover fare la fila all’ufficio postale. Un altro servizio particolarmente innovativo offerto sempre da Nexive è laraccomandata con giacenza digitale, una piccola rivoluzione che intende semplificare la vita dei cittadini, avvicinandoli ai vantaggi della digitalizzazione, lasciando però libertà di scelta. In caso di assenza del destinatario, infatti, il portalettere Nexive lascia un avviso di giacenza indicante sia un luogo fisico per il ritiro sia un codice pin per l’accesso allaraccomandata via web. Sarà dunque il destinatario a scegliere: scaricare la raccomandata dal web, in modo facile, sicuro e con lo stesso valore legale, oppure ritirare fisicamente la raccomandata presso un ufficio, come di consueto. Poste: sempre più private Le liberalizzazioni in Europa sono avvenute tramite un processo scandito per tappe che, a partire dal 1997, ha gradualmente aperto alla concorrenza mercati fino ad allora monopolizzati dai fornitori nazionali, come ad esempio il settore postale. Grazie al D.L. n. 58 del 1 gennaio 2011, l’Italia ha dato seguito alla Direttiva Europea 97/67/CE relativa alle “Regole Comuni per lo sviluppo del mercato interno dei servizi postali comunitari e il miglioramento della qualità del servizio”, oggi il servizio di recapito lettere e pacchi può essere svolto anche da operatori privati.

 

Dopo la liberalizzazione del settore postale in Italia si è assistito all’apertura di numerosi uffici postali privati e la nascita di nuovi operatori sul mercato ha registrato negli ultimi anni un vero e proprio boom. Alla base del successo però c’è la capacità dei vari operatori di garantire o meno spedizioni affidabili, sicure e tracciabili. Alcuni operatori si distinguono per lo sviluppo di servizi ad elevato contenuto tecnologico, che strizzano l’occhio al futuro, cogliendo le potenzialità di internet e re-inventando la corrispondenza digitale. Parallelamente al processo di liberalizzazione del settore postale, ancora non completato (è attualmente in discussione in Parlamento l’abolizione della riserva di Poste Italiane sulla notifica degli atti giudiziari), abbiamo recentemente assistito alla privatizzazione di Poste Italiane, che potrebbe essere interessata, secondo alcuni rumors non ancora confermati, da una seconda tranche di cessione pari al 30% delle quote. Per questa operazione il Governo prevede un ricavo di circa 4-6 miliardi di euro. Copertura del servizio Sul mercato sono presenti molti operatori postali privati ma non tutti riescono a garantire standard qualitativi elevati e capillarità del servizio. La Nexive si è impostata in questo nuovo mercato attraverso una rete di oltre 1260 filiali, dirette e indirette, distribuite sul territorio e più di 7000 addetti che movimentano 500 milioni di buste all’anno, raggiungendo più dell'80% delle famiglie italiane nel segmento posta e il 100% con la consegna pacchi. Vantaggi per le PMI L’offerta proposta alle aziende è spesso altamente personalizzabile e formulata ad hoc sulle esigenze del singolo cliente, ben si adatta alle necessità di professionisti e piccole e medie imprese.

 

La varietà di servizi dedicati, oltre al risparmio di tempo e alla semplificazione nella gestione della corrispondenza, sono i motivi per i quali oltre 30.000 aziende scelgono ogni giorno Nexive tra cui importanti clienti B2B come banche, compagnie assicurative, imprese operanti nei settori media e TLC, utilities, PMI, nonché numerosi Enti della Pubblica Amministrazione. Il punto di forza di questo nuovo innovativo operatore postale è un business model fondato sul presidio e l’integrazione dell’intera catena del valore. Questo operatore gestisce infatti l’intero processo con una logica integrata per garantire unservizio affidabile ed efficiente: dall'acquisizione dei file inviati dal cliente alla stampa dei documenti, fino all’imbustamento, affrancatura e distribuzione. Un modello operativo, pensato per semplificare la vita dell’utente a tutto vantaggio del cliente: tutte le operazioni vengono prese in carico da Nexive e portate a termine in sicurezza e precisione.  Quali benefici per i clienti? La liberalizzazione del mercato ha consentito grandi cambiamenti nella gestione del servizio postale tradizionale e l’ingresso di nuovi operatori nel mercato. Ma che cosa cambia per l’utenza? L’ampliamento dell’offerta permette di beneficiare di servizi più affidabili e sicuri, nonché di una maggiore efficienza dei processi: i nuovi operatori postali, infatti, si presentano sul mercato con proposte dedicate, pensate per soddisfare le diverse esigenze di cittadini, professionisti e PMI, che molto spesso si traducono in costi competitivi.


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Attualità

Sab 30 Aprile 2016 - 17:39





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS