User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Giovedì 30 ottobre e venerdì 31 ottobre 2014

A VENEZIA GIORNATE DI STUDI DI STORIA DELL’ARTE

Nell’isola di San Giorgio Maggiore e al Teatrino di Palazzo Grassi incontri culturali per celebrare i 60 anni dell’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Cini


:: Cultura Arte Spettacolo

Lun 27 Ottobre 2014 - 15:08


Immagine Principale



In Foto Isola San Giorgio Maggiore dove ha sede la Fondazione Cini

Redazionale

A Venezia giovedì 30 e venerdì 31 ottobre, l’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Giorgio Cini, in collaborazione con Palazzo Grassi - Punta della Dogana - Pinault Collection, organizza due Giornate di studi per celebrare i 60 anni dalla sua costituzione.

L’iniziativa, che si terrà sull’Isola di San Giorgio Maggiore e al Teatrino di Palazzo Grassi, ripropone l’attualità del convegno internazionale di studi “Arte figurativa e arte astratta” del 1954, che sancì la nascita dell’Istituto, ed ebbe un peso rilevante nel dibattito sulla ricerca storico-artistica sulle arti e sulla critica nei decenni successivi.

A partire dai protagonisti che diedero vita a quel convegno - tra cui: Sergio Bettini, Lionello Venturi, Giulio Carlo Argan, Gillo Dorfles, Gino Severini, Felice Carena, Emilio Vedova - e alle principali tematiche messe a fuoco in quell’occasione, si farà il punto sullo stato odierno della critica d’arte e la ricerca storico-artistica.

Sul linguaggio della critica artistica del dopoguerra interverranno Enrico Crispolti e Flavio Fergonzi che il 30 ottobre apriranno i lavori nella sede della Fondazione sull’Isola di San Giorgio Maggiore.

A seguire la relazione di Luca Massimo Barbero sulla Venezia del 1954, tra la Biennale e il convegno stesso. Gli scambi internazionali tra i critici e gli artisti dell’epoca, e in particolare tra francesi e italiani, saranno poi evocati nel pomeriggio da Fabrice Hergott e Sileno Salvagnini; concluderanno la giornata gli interventi di Paolo Rusconi e di Stephen Petersen, dedicati rispettivamente alla figura di Renato Birolli e al tema dello spazio, un argomento centrale nell’arte sia astratta che figurativa.

Giovedì 31 ottobre al Teatrino di Palazzo Grassi, dibattiti e confronti su problematiche, orientamenti, visioni, progetti legati alla disciplina della storia dell’arte. Saranno proiettati, i cinque primi documentari della rassegna “Un œil, une histoire”, realizzati da Marianne Alphant e Pascale Bouhénic, dedicati ad alcuni dei più importanti storici dell’arte del Novecento quali Georges Didi-Huberman, Rosalind Krauss, Gilles A. Tiberghien, Michel Thévoz e Victor Stoichita.

In questi documentari, ognuno di loro espone il proprio percorso e la propria passione per l’arte mediante una selezione di opere per loro significative. In chiusura si terrà una tavola rotonda a cui parteciperanno Marianne Alphant, Pascale Bouhénic, Gilles A. Tiberghien, Michel Thévoz, Victor Stoichita. L’incontro si terrà in lingua francese, con traduzione simultanea in italiano.

I documentari, tutti sottotitolati in italiano, saranno replicati dal 1 al 3 novembre, dalle 10 alle 19.


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Cultura Arte Spettacolo

Lun 27 Ottobre 2014 - 15:08





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS