User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Ankara 2016 Mondiali Indoor, Italia prima nel medagliere con 5 ori, 2 argenti e 3 bronzi

Gli azzurri hanno stravinto


:: Sport

Dom 06 Marzo 2016 - 23:00


Immagine Principale



 

Dopo i 3 ori, i 2 argenti e 1 bronzo ottenuti ieri nelle finali dell'arco olimpico alla presenza del Presidente CIO Thomas Bach, l'Italia saluta i Mondiali Indoor di Ankara (Tur) con altre 4 medaglie nelle finali della divisione compound. Gli azzurri si aggiudicano due ori, con la squadra senior maschile (Pagni, Dragoni, Nencioni) che batte la Danimarca 230-231 e nell'individuale senior grazie a Irene Franchini che sconfigge Albina Loginova (Rus) 141-138. Il trio junior maschile (Festi, Mior Sut) si aggiudica il bronzo superato in finale dalla Russia 234-230 e il trio senior femminile (Franchini, Longo, Sarti) conquista il bronzo vincendo sugli Stati Uniti 230-228. Un risultato storico per le azzurre considerando che in gara c'era anche la campionessa del mondo paralimpica Eleonora Sarti, alla sua prima convocazione con la Nazionale FITARCO. La punta di diamante della Nazionale Para-Archery, già qualificata per le Paralimpiadi di Rio, è insieme alla grande Paola Fantato a salire su un podio internazionale gareggiando con la Nazionale "normodotati". 

Per l'Italia è stato nel complesso un Mondiale da incorniciare: gli azzurri hanno infatti stravinto il medagliere portandosi a casa 5 ori, 2 argenti e 3 bronzi. Al secondo posto c'è la Germania con soli 2 ori e al terzo la Russia con 1 oro, 3 argenti e 4 bronzi. 


Nessuno come l’Italia ai Campionati Mondiali Indoor conclusi oggi ad Ankara. Gli azzurri conquistano il primo posto nel medagliere grazie a 5 ori, 2 argenti e 3 bronzi.
Oggi la Nazionale ha vinto nel compound l’oro a squadre senior (Sergio Pagni, Michele Nencioni Luigi Dragoni), il titolo iridato individuale al femminile con Irene Franchini, l’argento con la squadra Junior maschile (Jesse Sut, Viviano Mior, Manuel Festi) e  il bronzo con la squadra senior femminile (Irene Franchini, Eleonora Sarti, Laura Longo).
Nelle finali dell’arco olimpico di sabato gli azzurri si sono portati a casa in totale tre ori con David Pasqualucci nell’individuale Junior e con le due squadre giovanili formate da Tatiana Andreoli, Tanya Giaccheri e Loredana Spera al femminile e da David Pasqualucci, Yuri Belli e Dino Bizzotto tra gli uomini. Brillano anche l’argento individuale di Tatiana Andreoli tra gli Junior e il bronzo di Claudia Mandia tra i senior. 
Venerdì la prima medaglia azzurra grazie alle frecce della squadra Junior compound composta da Giulia Grascelli, Aurora Tozzi e Camilla Alberti.

GLI UOMINI DEL COMPOUND SUL TETTO DEL MONDO – Sergio Pagni, Michele Nencioni e Luigi Dragoni sono i nuovi campioni del mondo indoor a squadre. Il trio azzurro ha la meglio in finale 231-230 sulla Danimarca (Stephan Hansen, Patrick Laursen, Martin Damsbo). 

L’Italia parte meglio e si porta subito sul 57-55. Un vantaggio già importante che i danesi limano nel secondo parziale (57-58). Nel terzo frecce azzurre quasi perfette e altro punto guadagnato (59-58). L’ultimo set, perso 59-58, è quello che incorona l’Italia campione del mondo.

IRENE FRANCHINI D’ORO – Irene Franchini è la nuova campionessa del mondo individuale senior compound. L’azzurra in finale vince contro la russa Albina Loginova 141-138. L'atleta delle Fiamme Azzurre va sotto 29-28 nel primo parziale ma poi alza il ritmo e finisce per travolgere l’avversaria. 29-28, 26-26, 29-28 e 29-27 è questa la sequenza dei parziali che regala la medaglia d’oro alla specialista italiana.

Anche per la Franchini una vittoria da incorniciare in una carriera a dir poco eccellente. Titolare alle Olimpiadi di Sydney, Irene Franchini è stata campionessa del mondo a squadre nel ricurvo nel 1999 e nel corso della carriera ha contnuato a seminare podi internazionali in tutte le discipline arcieristiche (indoor, targa, campagna e 3D) sia con la divisione olimpica che nel compound. Quando si dice, una campionessa a 360°...

ARGENTO PER L’ITALIA JUNIOR COMPOUND – Jesse Sut, Viviano Mior e Manuel Festi conquistano la medaglia d’argento dopo una lunga e combattuta finale con la Russia (Anton Bulaev, Dmitriy Stepanov, Boris Chizhov). Assoluta parità nel primo parziale (59-59), poi gli avversari accelerano e nelle successive sei frecce si allontanano di due punti (59-57). Equilibrio anche nella terza parte di gara (59-59) mentre nella quarta gli azzurri non riescono nella rimonta e si devono arrendere con il punteggio finale di 234-230.

BRONZO PER LA SQUADRA COMPOUND FEMMINILE – Irene Franchini, Eleonora Sarti e Laura Longo salgono sul terzo gradino del podio dopo la vittoria in finale contro gli Stati Uniti (Crystal Gauvin, Micaela Mcghee e Brogan Williams). Successo in rimonta per le azzurre che cedono il primo set (58-57), pareggiano il secondo (57-57) e sorpassano le americane nel terzo (58-55). La lotta continua nel quarto e decisivo parziale. L’Italia controlla il ritorno delle avversarie e vince la finale con il risultato di 230-228.

 

LO SPECIALE SUI MONDIALI CON TUTTI I LINK UTILI

http://www.fitarco-italia.org/eventi/dettaglioEvento.php?id=294


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Sport

Dom 06 Marzo 2016 - 23:00





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS