User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Migranti, Angela Merkel : "Non è L'Europa che conosco.. non abbiamo tenuto nell’euro la Grecia per poi piantarla in asso"

La cancelliera tedesca alla Tv Ard contro l'Austria per restrizioni ingresso migranti ai confini

di Mimma Cucinotta


:: Uno Sguardo all' Europa

Lun 29 Febbraio 2016 - 12:28


Immagine Principale



Berlino - Angela Merkel interviene in favore della  Grecia per la difficile crisi dei migranti. "Non è l’Europa che conosco… dichiara in una intervista alla televisione pubblica tedesca Ard… non possiamo lasciarla sola, le condizioni sono molto difficili, non abbiamo tenuto nell’euro la Grecia per poi piantarla in asso", ha sottolineato la cancelliera nel corso del talk show.

La Merkel, che negli ultimi mesi ha subito un calo di popolarità in Germania per la decisione di non chiudere le frontiere ai profughi,  scatenando  gli attacchi interni del suo governo e di conseguenza  la escalation dell’estremismo di destra,  si è apertamente schierata  contro Vienna per l’introduzione del tetto limite giornaliero ai migranti, entrato in vigore alle 8 del mattino del 19 febbraio scorso.

La  restrizione austriaca che si aggiunta alle misure restrittive prese dai Paesi balcanici rischia di portare al collasso Atene nel mese di marzo, per la previsione in aumento dei flussi migratori che secondo il ministro delle Politiche migratorie greco Yannis Mouzalas,  potrebbe salire anche  70mila profughi nel prossimo periodo.

La  Commissione europea ha definito la misura restrittiva adottata dall’Austria “ chiaramente incompatibile” con le norme europee e internazionali. Non più di 80 profughi al giorno che intendono fare richiesta d’asilo riceveranno l’ok da Vienna per il transito in Austria che ha pure rafforzato i controlli ai valichi di confine sud, compreso il Brennero.

Jean Claude Juncker presidente della Commissione europea ha personalmente criticato l’approvazione del tetto limite “la decisione non mi piace, l’Austria rispetti le norme europee e ne discutiamo amichevolmente..” Ma il cancelliere austriaco Werner Faymann non è per niente d’accordo ed ha sottolineato che “non ci sarà una revoca della decisione”.

Angela Merkel si è detta comunque fiduciosa, ribadendo che molti passi avanti sono stati fatti - l’approvazione della missione Nato contro i trafficanti dei migranti e il monitoraggio dell’Egeo-  e ancora altri se ne faranno. I  paesi dell’Ue … ha continuato la cancelliera tedesca  … che l’anno scorso hanno  scongiurato la Grexit, “aiutandola  a far  restare la Grecia nell’euro, non credo che adesso l’abbandonino ..”

 


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Uno Sguardo all' Europa

Lun 29 Febbraio 2016 - 12:28





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS