User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Giornata mondiale dell’alimentazione 2014 Nutrire il mondo, preservare il pianeta - Messaggio di Ban Ki-moon leader dell’Onu per la Giornata mondiale dell’alimentazione

La Giornata mondiale dell’alimentazione è dedicata quest’anno al tema “Agricoltura familiare: nutrire il mondo, preservare il pianeta”


:: Politica

Ven 17 Ottobre 2014 - 22:22


Immagine Principale

Immagine PrincipaleImmagine Principale

di Redazione

Celebrata per la prima volta il 16 ottobre del 1981, la Giornata mondiale dell’alimentazione viene festeggiata proprio in questo giorno anche perché il 16 ottobre – del 1945 – venne fondata l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura.
In questa occasione , il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha diffuso questo messaggio:
“Oggi, come ogni giorno, se mangiamo è grazie alle imprese agricole familiari, che gestiscono gran parte delle fattorie nel mondo. Aiutando nella preziosa opera di tutela delle risorse naturali e della bio-diversità agricola, esse rappresentano la pietra angolare su cui si fondano sistemi alimentari inclusivi e sostenibili. E si addice alla ricorrenza di questo Anno Internazionale dell’agricoltura a conduzione familiare il fatto che si registri quest’anno un calo di cento milioni di persone che soffrono la fame rispetto a dieci anni fa: 63 Paesi hanno dimezzato la parte di popolazione sottonutrita.”
La Giornata mondiale dell’alimentazione è dedicata quest’anno al tema “Agricoltura familiare: nutrire il mondo, preservare il pianeta”, scelto per valorizzare l’attività svolta dall’agricoltura familiare e dai piccoli agricoltori all’interno dell’economia locale e mondiale, quindi all’insegna della promozione del ruolo che l’agricoltura familiare svolge nella lotta per debellare la fame e la povertà nel mondo.
L’evento ufficiale nella sede centrale della FAO, a Roma, viene aperto da un messaggio inviato da Papa Francesco. Tra gli appuntamenti, un evento congiunto Giornata mondiale dell’alimentazione/Comitato sulla sicurezza alimentare mondiale dal titolo “Innovazione nell’agricoltura familiare: garantire nutrizione e sicurezza alimentare”; il 17 ottobre, presso l’atrio della FAO si è svolta la cerimonia di firma del Protocollo d’intesa tra FAO e National Geographic; domenica 19 ottobre una corsa nel Viale delle Terme di Caracalla.
Gli appuntamenti si chiudono il 21 ottobre, con la mostra del concorso internazionale dei manifesti per la Giornata mondiale dell’alimentazione, organizzata dall’Associazione delle donne delle Nazioni Unite.
In concomitanza con la Giornata, un centinaio di relatori si confronteranno in 15 convegni programmati a Milano, Roma e Napoli per dibattere del tema centrale di EXPO 2105: Food Safety e Food Security.
A Milano gli incontri si terranno presso la Società Umanitaria, all’interno della seconda edizione del Salone Internazionale della Ricerca, Innovazione e Sicurezza Alimentare. Oltre ai convegni sono previsti 28 laboratori per le scuole primarie e secondarie sui temi della sicurezza alimentare, diversi eventi culturali a cura della Fondazione Humaniter e una mostra artistica dedicata al cibo allestita da Arte da Mangiare. I temi riguarderanno l’innovazione, le normative, l’evoluzione del mercato, la tutela dei consumatori, la qualità e certificazione delle imprese anche artigianali del settore e i prodotti made in Italy o comunque validati per la loro sicurezza alimentare. Previste, inoltre, visite gratuite nei Musei del cibo, tra i quali il Museo del parmigiano di Soragna, i musei della pasta e del pomodoro Corte di Giarola (Collecchio), il museo del vino di Rocca di Sala Baganza, il Museo del salame di castello di Felino, il museo del prosciutto di Langhirano e il museo dell’arte olearia di San Secondo.
Riferendosi all’iniziativa in programma a Milano Expo 2015, Ban Ki-moon sottolinea che l’obiettivo “fame zero” è in vista. Tuttavia - aggiunge - c’è ancora molto da fare: più di ottocento milioni di persone sono prive di accesso a una quantità sufficiente di cibo sano e dal valore nutritivo, che permetta loro di condurre una vita attiva. Un bimbo su tre soffre di malnutrizione.
Le imprese agricole familiari rappresentano uno stimolo al progresso globale. Ma sono svantaggiate quando si tratta di guadagnare l’accesso a tecnologia, servizi e mercati. Inoltre, esse sono esposte seriamente a condizioni di tempo estremo, cambiamento climatico e degrado ambientale. Garantire eguale accesso - soprattutto per le donne - a risorse produttive è dunque essenziale per permettere ai più di 500 milioni di piccolo imprenditori agricoli di contribuire a eradicare la povertà e tutelare l’ambiente.
Al Vertice sul clima del mese scorso a New York, più di un centinaio tra organizzazioni e governi si sono impegnati a lavorare più strettamente con quanti siano occupati nell’agricoltura e nella pesca, con l’obiettivo di migliorare sicurezza alimentare e nutrizione e con un’attenzione all’impatto sul cambiamento climatico. Le due iniziative Zero Hunger Challenge e Scaling Up Nutrition sono dei catalizzatori che definiscono forme di collaborazione con governi, società civile e settore privato. Il Comitato sulla sicurezza alimentare mondiale ha compiuto progressi significativi sugli investimenti responsabili in agricoltura, concentrandosi rispettivamente su perdita e spreco di cibo e agendo per la promozione di sistemi di pesca e acquacoltura sostenibili. Nel 2015 avremo l’opportunità di imprimere una svolta, attraverso il conseguimento degli Obiettivi di sviluppo del millennio, la definizione di una nuova agenda di sviluppo sostenibile e la promozione di un accordo significativo di carattere universale sul cambiamento climatico. Un mondo che sia libero da povertà e fame, dove tutti vedano realizzato il proprio diritto a un livello adeguato di alimentazione, è cruciale per costruire il futuro che vogliamo. In occasione di questa Giornata alimentare mondiale, riaffermiamo la nostra determinazione a porre fine alla fame nel corso delle nostre esistenze.

Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Politica

Ven 17 Ottobre 2014 - 22:22





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS