User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Torna BergamoScienza 2020. Per la XVIII edizione la scienza nelle scuole 3-18 ottobre

Esperimenti creativi e laboratori online al festival di divulgazione scientifica organizzato dall’Associazione BergamoScienza, quest’anno in un’edizione tutta in digitale.


:: Scienza/Tecnologia

Lun 05 Ottobre 2020 - 09:26


Immagine Principale



Da sabato 3 a domenica 18 ottobre torna BergamoScienza, la XVIII edizione del festival di divulgazione scientifica organizzato dall’Associazione BergamoScienza, quest’anno in un’edizione tutta in digitale.

BergamoScienza da sempre si contraddistingue per il suo stretto rapporto di collaborazione con le scuole, non solo fruitrici delle attività del festival ma vere e proprie protagoniste attive.

«Quando conobbi la professoressa Montalcini le chiesi cosa potevo fare nel mio piccolo per migliorare la società, mi disse di lavorare con e per i più piccoli.» – commenta Raffaella Ravasio, presidente dell’Associazione BergamoScienza – «Il festival cerca di accendere nei più piccoli il fuoco della passione e della curiosità. Nei prossimi anni ci saranno professioni che oggi nemmeno esistono: in quest’ottica BergamoScienza, con i suoi laboratori, continua a stimolare i ragazzi a porre interrogativi inconsueti, a inventare nuovi modi di pensare, a utilizzare intelligenze multiple e fare scelte consapevoli». Anche quest’anno la manifestazione non rinuncia a questo importante aspetto, per consentire a bambini e ragazzi di avvicinarsi alla materia scientifica.

 

Novità assoluta per l’edizione di quest’anno il progetto #RaccontamiunaScuola: un team di una decina di docenti di Bergamo e provincia guidati dal professore e autore scolastico Michele Marcaccio formerà oltre 250 insegnanti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado sulla didattica non convenzionale, affiancandoli nello sviluppo di attività scientifiche e laboratoriali da svolgere nelle proprie classi durante le 16 giornate del festival. Il progetto, totalmente nuovo, è stato pensato e organizzato per venire incontro alla richiesta di formazione delle scuole.

 

In aggiunta a queste attività proposte esclusivamente all’interno delle classi, BergamoScienza estende la proposta laboratoriale anche al formato digitale. La nuova veste del festival sarà infatti caratterizzata dalla presenza di laboratori online: dal 5 al 18 ottobre docenti e studenti di alcuni istituti di Bergamo e provincia progetteranno e realizzeranno in autonomia laboratori interattivi ed esperienze scientifiche a cui partecipare on line durante il festival.

Inoltre, tramite piattaforme software e realtà virtuale, divulgatori ed esperti di prestigiosi istituti quali AIRC, San Raffaele e Fondazione Veronesi guideranno grandi e piccini alla scoperta di interessanti tematiche come spazio, matematica, salute, evoluzione e tecnologia.

La partecipazione a questi laboratori è gratuita e possibile previa prenotazione sul sito del festival.

Quest’anno l’offerta comprende anche il progetto Don’t Try this at School: alcune scuole saranno protagoniste di esperimenti scientifici visibili sul sito di BergamoScienza alla pagina “scuole” o sui siti web e sulle pagine social degli Istituti Scolastici.

Tra queste l’Istituto di Istruzione Superiore “Decio Celeri” di Lovere propone due appuntamenti con Geometria per gioco: tra simmetrie, misteriose trasformazioni e bellissime forme, i ragazzi scopriranno come la geometria è la disciplina matematica che meglio descrive il mondo che ci circonda. Il primo video sarà disponibile da lunedì 5 a venerdì 9, il secondo video sarà online da lunedì 12 a venerdì 16 ottobre. Il contributo video La Selva oscura, dell’Istituto Sant’Angela di Fiorano, sarà invece disponibile da lunedì 5 a sabato 17 ottobre: in un viaggio in compagnia del sommo Poeta gli studenti mostreranno come anche le piante siano dotate di intelligenza e come esse, interagendo con l’ambiente, rendano la nostra vita non solo più piacevole, ma soprattutto possibile. Anche l’istituto IPIA Cesare Pesenti parteciperà al progetto con il video Povera scienza: riutilizzando si impara. Il video, online da lunedì 5 a sabato 17 ottobre, mostrerà come basti poco per trasformare la nostra casa in un laboratorio per lo studio di fenomeni complessi come l’elettricità e la pressione. Infine, sempre da lunedì 5 a sabato 17 ottobre, anche l’istituto I.T.S. Giacomo Quarenghi presenterà il suo contributo video TerritorialMENTE: un viaggio per immagini attraverso il territorio bergamasco, in una serie di itinerari di interesse geologico, idrologico, botanico e faunistico, senza dimenticare le storie delle donne e degli uomini che l’hanno reso grande.

 

La proposta di BergamoScienza per le scuole quest’anno prevede anche appuntamenti riservati alle Scuole Secondarie di secondo grado. Due incontri con il progetto di Citizen Science #scienzasulbalcone, nato da un’idea dell’astrofisico Luca Perri, porteranno gli studenti a misurare l’inquinamento luminoso e acustico percepiti nelle proprie case. Il video di lancio dell’esperimento sull’inquinamento luminoso verrà pubblicato lunedì 5 e le misurazioni avverranno la sera stessa e la sera successiva. Il video del secondo esperimento, sull’inquinamento acustico, sarà online lunedì 12 con misurazioni la sera del lunedì e del martedì. Entrambi gli esperimento prevedono un momento finale di analisi dei dati e di Q&A, rispettivamente mercoledì 7 e mercoledì 14.

Giovedì 8 ottobre agli istituti sarà proposto il digital live talk Scelte (in)sostenibili, durante il quale si parlerà della sfida della sostenibilità ambientale, sociale ed economica, mente giovedì 15 ottobre durante il workshop hands-on di coding Apprendimento profondo gli studenti potranno partecipare a una sperimentazione pratica di tecniche di intelligenza artificiale (machine e deep learning).

Per partecipare a questi progetti è obbligatoria la prenotazione sul sito del festival.

 

 

Info sul sito www.bergamoscienza.it

Facebook | bergamoscienza                      Instagram | bergamo_scienza

Twitch | bergamoscienza                           YouTube | bergamoscienza

 

 

 


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Scienza/Tecnologia

Lun 05 Ottobre 2020 - 09:26





0 commento/i




..

Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile: Mimma Cucinotta
Condirettori: Domenica Puleio - Silvia Gambadoro
Vice Direttore: Roberto Sciarrone (Roma)
Direttore Editoriale: Silvia Gambadoro (Roma)
Sede Giornale: Messina - Roma



Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti





© Copyright 2014/2020

Feed RSS