User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Milano. Sylvia Pagni conquista il pubblico al Teatro Manzoni

Con AMAMI a Swing Project, Sylvia Pagni, insieme ai due coristi Antonio Galbiati e Deborah Falanga, ha calibrato una performance sensuale, ricordando in certi tratti Jessica Rabbit e Diana Krall. Autori dei testi, Loris Cattunar ed Elisa Riccitelli


:: Cultura Arte Spettacolo

Mar 14 Gennaio 2020 - 10:51


Immagine Principale

Immagine PrincipaleImmagine Principale

Milano - Sylvia Pagni ha donato tutta la sua luce artistica e creativa nello spettacolo tenutasi il 7 gennaio 2020 al Teatro Manzoni di Milano, conquistando il pubblico presente che ha riempito ogni ordine di posti. Soddisfazione massima per l’Artista abruzzese, che è riuscita ad intrigare il pubblico con brani inediti - tutti presenti nel Cd “Sylvia Pagni AMAMI a Swing Project” -, grazie anche alla preziosa collaborazione dei musicisti Giorgio Secco, Fabio Crespiatico, Max Furian, Mark Harris, Gabriele Comeglio, Raffaele Kohler, Luciano Macchia, che hanno creato un groove di primordine.

L’interpretazione vocale di Sylvia Pagni, insieme ai due coristi Antonio Galbiati e Deborah Falanga, ha calibrato una performance “swingata” e sensuale, ricordando in certi tratti Jessica Rabbit e Diana Krall.

Sylvia ha aperto lo spettacolo con “Il volo del calabrone” di Nikolaj Andreevic Rimskij-Korsakov, offrendo una dimostrazione del suo talento e del suo virtuosismo da giocoliera del pianoforte, suonando il pezzo quasi a velocità da primato, per continuare con il primo inedito “Ping and Pong”, uno swing veloce e ritmato, per poi passare agli altri inediti “Inutile solitudine, Amami, Bepop”. Tutti i suoi brani inediti sono stati apprezzati e graditi, sottolineati da applausi al termine di ogni pezzo.

Poi la M° Pagni ha ricordato il suo periodo al Teatro La Scala di Milano, suonando due brani di musica classica, lasciando il pianoforte sulle note del brano “Spain” di Cick Corea, per poi ricomparire al centro palco, con un vestito nuovo, con la sua fisarmonica per incantare il pubblico suonando Libertango e Oblivion di Astor Piazzolla.  Ha raccolto una messe di applausi al termine delle sue due esibizioni. Infine si è esibita al pianoforte a coda bianco, suonando l’ultimo inedito “Musica Musica”, un brano che è la sua dedica al suo amore: la Musica, appunto.

Al termine del concerto Sylvia Pagni ha ringraziato gli autori dei testi, Loris Cattunar ed Elisa Riccitelli, presenti in teatro, e RTI - Sezione musica che le ha coronato il suo sogno. La Pagni, insieme ai musicisti, non ha nascosto la sua commozione al termine del concerto. Anche qualche lacrima di gioia ha solcato il suo volto nel ricevere la calorosa ovazione del pubblico presente.

 

 

 


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Cultura Arte Spettacolo

Mar 14 Gennaio 2020 - 10:51





0 commento/i




..

Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile: Mimma Cucinotta
Condirettori: Domenica Puleio - Silvia Gambadoro
Vice Direttore: Roberto Sciarrone (Roma)
Direttore Editoriale: Silvia Gambadoro (Roma)
Sede Giornale: Messina - Roma



Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti





© Copyright 2014/2020

Feed RSS