User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

E allora, sono tornata: integrazione e libertà al Teatro Piccolo Shakespeare del Carcere di Messina

Con la partecipazione di Tindaro Granata attore e regista, lo spettacolo teatrale ideato da D'arteventi nella casa Circondariale di Gazzi per il progetto TeatrAli' sostenuto da Caritas Diocesana di Messina Lipari S.Lucia del Mela

di Redazione


:: Sociale

Mar 17 Dicembre 2019 - 18:17


Immagine Principale

Immagine PrincipaleImmagine Principale

Messina, 17 dicembre 2019 -  Integrazione e libertà, ad ispirare “E ALLORA SONO TORNATA”, lo spettacolo di questo pomeriggio in scena al Teatro “Piccolo Shakespeare” della Casa Circondariale di Gazzi a Messina.
A curare la rappresentazione ''La Libera Compagnia del Teatro per Sognare'' con la partecipazione straordinaria dell’attore e regista Tindaro Granata.


L’evento, si svolge all’interno di un percorso ideato da D'aRteventi per ‘’TeatrAli’’ progetto sostenuto dall’impegno della Caritas Diocesana di Messina Lipari S.Lucia del Mela nella Casa Circondariale di Gazzi, finalizzato alla formazione teatrale e integrazione sociale. Principi ampiamente condivisi dall'assessore all'Istruzione Enzo Trimarchi, presente alla serata.
Realizzato con i fondi 8xmille alla Chiesa Cattolica, in collaborazione con le associazioni culturali “D’ArtEventi” e “Daf – Teatro dell’Esatta Fantasia”, il progetto “TeatrAli” è rivolto a minori e giovani adulti al fine di favorirne l’integrazione sociale, l’interiorizzazione di valori quali la giustizia, la prossimità, il riconoscimento dell’altro, il rinforzo delle abilità personali e sociali.
In particolare il percorso teatrale presso la Casa Circondariale di Gazzi è rivolto non solo ai detenuti, centrando pienamente il concetto di “attività trattamentale di riabilitazione sociale” (riconosciuto per legge dal 1975 insieme all’attività di controllo e sicurezza), ma anche all’intero Istituto Penitenziario che lo ospita, la Direzione, la Polizia Penitenziaria e tutto il personale dei vari uffici in esso operanti, tanti professionisti, giovani e scuole cittadine. L’idea è di aprire alla Città un luogo “chiuso ed ultimo” come il CARCERE, una Città quindi che, in vario modo, si invita ad essere consapevole ed inclusiva verso gli ultimi, una Città che può aprirsi sempre più verso un luogo di cui si parla ancora con grande pregiudizio.


‘’E ALLORA SONO TORNATA’’ il titolo della rappresentazione teatrale al Piccolo Shakespeare del Carcere di Messina è stato tratto dalla canzone “Tex – Mex” dall’ultimo album di Mina – Fossati. Un lavoro interessantissimo su Mina mirato essenzialmente al recupero dell’essere Donna che nel periodo di detenzione viene totalmente annullato. La lezione – spettacolo darà la possibilità allo spettatore di poter vedere e capire la tipologia di lavoro svolta durante il percorso che attraverso anche delle lezioni di teatro- danza sta facendo rivivere anime e corpi praticamente azzerati e annullati dalla reclusione.


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Sociale

Mar 17 Dicembre 2019 - 18:17





0 commento/i




..

Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile: Mimma Cucinotta
Condirettori: Domenica Puleio - Silvia Gambadoro
Vice Direttore: Roberto Sciarrone (Roma)
Direttore Editoriale: Silvia Gambadoro (Roma)
Sede Giornale: Messina - Roma



Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti





© Copyright 2014/2020

Feed RSS