User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Albania. Violento terremoto, Tirana e Durazzo le città più colpite

Morti, feriti e dispersi per il sisma che colpito la costa settentrionale dell'Albania alle 3,54 di questa notte. le scosse sono state avvertite anche in Puglia, Basilicata, Campania e Abruzzo, ma anche in gran parte dell'Europa balcanica e dell'Est, Croazia, Macedonia, Romania, Bulgaria, Grecia e Kosovo. L'Italia ha attivato l'Unità di Crisi . Ad assistere il Paese anche Grecia, Francia e Turchia. il premier Rama: gli amici dell'Albania si stanno attivando con rapidità

di Annalisa Crupi


:: Uno Sguardo all' Europa

Mar 26 Novembre 2019 - 16:20


Immagine Principale



Sale il numero dei morti accertati nel violento sisma che dalle tre del mattino ha colpito l'Albania. Lo riferisce il Ministero della Difesa Albanese. 

Il terremoto, di magnitudo 6.4, ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro tra Shijak e Durazzo.

 Il sisma, avvenuto alle ore 3.54, è stato avvertito anche in Puglia, Basilicata, Campania e Abruzzo, ma anche in gran parte dell'Europa balcanica e dell'Est, Croazia, Macedonia, Romania, Bulgaria, Grecia e Kosovo.

Secondo quanto riferito dal governo, finora sono 41 le persone estratte vive dalle macerie. I feriti al momento sarebbero oltre 600.  Secondo il notiziario online Balkan News tra le vittime ci sono due bambini. Due donne sono state trovate morte sotto le macerie di tre palazzine crollate a Thumana, una località a circa 40 chilometri a nord di Tirana che risulta  molto colpita dal terremoto.  

A Kurbinun uomo è morto dopo essersi gettato dal balcone per tentare dimettersi in salvo. Oltre a queste vittime, tre corpi senza vita sono stati ritrovati a Durazzo. Uno sotto le macerie di un palazzo, gli altri due giacevano in un albergo crollato nella zona della spiaggia.

Proseguono le operazioni di soccorso sia a Durazzo che a Thumana, ma la terra continua a tremare: una nuova scossa di magnitudo 4,8 della scala Richter è stata registrata in mare a nord di Durazzo.

L’Italia tra i Paesi che stanno avviando nelle ultime ore  azioni di solidarietà internazionale. Dalle prime prime luci dell’alba il governo italiano ha  attivato l'Unità di crisi e allo stato non  risulta nessun italiano coinvolto.

Per assistere l’Albania subito dopo la notizia del sisma, erano  già in movimento volontari delle forze dell'ordine italiane, Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Forze Armate.

''Il premier Conte ha inviato aerei con delle unità speciali", ha annunciato su Twitter il premier albanese Edi Rama aggiungendo "Anche la Grecia ha inviato aerei’’.  Rama ha poi sottolineato "Tutti gli amici dell'Albania si stanno attivando rapidamente ‘’ riferendosi anche alla disponibilità di sostenere il Paese in questa drammatica vicenda del presidente francese Emmanuel Macron e di quello turco Recep Tayip Erdogan hanno dato la loro disponibilità ad assistere il Paese. ", ha concluso Rama.

La comunità albanese in Italia fa da ponte Italia e Albania, agevolando i contatti e sostenendo le iniziative di solidarietà.

Dopo la scossa delle 3 è seguita quella fortissima delle 4 del mattino. E’ stato come un finimondo e non finiva mai, hanno spiegato alcuni italianiche vivono a Durazzo terrorizzati dalla paura e sbigottiti per la città sommersa dal calcinacci e semidistrutta.

La scossa delle quattro del mattino ha suscitato tanta paura anche a Tirana dove vivono e studiano numerosi italiani che raccontano di una scossa interminabile,infinita che sembrerebbe non avrebbe causato vittime. A differenza di Durazzo dove il caos è totale, la città è sfigurata sono crollate le parti antiche con le mura del castello. In macerie anche palazzi moderni caduti giù interamente. Una devastazione.  


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Uno Sguardo all' Europa

Mar 26 Novembre 2019 - 16:20





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS