User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Siria, un Paese senza pace

31 OTTOBRE 2019 AGGIORNAMENTO DAL CAMPO RIFUGIATI DI BARDARASH, IRAQ I rifugiati che arrivano in Iraq descrivono l'angoscia di fuggire dalla Siria nord-orientale


:: Esteri

Ven 01 Novembre 2019 - 00:54


Immagine Principale

Immagine Principale

Negli ultimi giorni oltre 10.000 rifugiati siriani hanno attraversato il confine per cercare protezione nel campo di Bardarash in Iraq. Grazie al supporto dei nostri donatori, stiamo fornendo tende, coperte, materassi e altri oggetti essenziali.
In media arrivano tra le 900 e le 1.200 persone ogni giorno ed è probabile che il campo raggiunga la piena capacità entro la prossima settimana.

 

Gli operatori del piao umanitario dell' Agenzia Onu per i rifugiati UNHCR (The Un Refugee Agencyriferiscono ''Quando l'abbiamo accolta nel campo di Bardarash vicino a Duhok, Amina era esausta. Ha camminato per ore per attraversare il confine con la regione del Kurdistan in Iraq e raggiungere la sicurezza. Ma come la maggior parte degli 8.400 rifugiati siriani che vivono ora nel campo dopo essere arrivati negli ultimi dieci giorni, il suo disagio fisico si aggiunge all'angoscia psicologica di essere costretta a lasciare la sua casa'' 

"Non abbiamo smesso di piangere da quando siamo arrivati qui ieri"

Amina ha lasciato la sua città natale di Al-Malikiyah nell'estremo angolo nord-orientale della Siria, vicino ai confini tra Turchia e Iraq, con due figlie e altri membri della famiglia dopo aver assistito agli attacchi aerei vicino alla loro casa. Avevano deciso di andarsene nel caso in cui i combattimenti sarebbero diventati più intensi e per evitare il possibile arruolamento dei membri maschili della famiglia.

La strada era affollata di persone provenienti da tutta la Siria nord-orientale che si dirigevano verso il confine per scappare dai recenti combattimenti. "La strada qui era sovraffollata. Tutti stavano fuggendo, nessuno voleva restare", ci ha raccontato Amina. "Ho visto una donna che camminava con due bambini mentre teneva il suo bambino in braccio. C'erano anche persone anziane."

Ad Amina, alla sua famiglia e tutte le persone arrivate a Bardarash stiamo fornendo tende, coperte, materassi e altri oggetti essenziali''.

Se vuoi sostenere anche tu la distribuzione degli aiuti, fai click qui per donare.

 

https://www.unhcr.it/dv/19_hn_10/aggiornamento-dal-campo-di-bardarash/?mnuid=950g14e69g791b16c9aff5237b8bf3f00048bcc0078363b9e1&mnref=s1261%2Co24a9&utm_campaign=IT_PS_IT_NEWS__19HN10_191031_2&utm_medium=email&cmp=19_HN_10_30A&vm=single&utm_source=NEWS


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Esteri

Ven 01 Novembre 2019 - 00:54





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS