User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

Approvato dalla Commissione Ue Il piano emergenza immigrazione

La maggior parte dei richiedenti asilo sono siriani ed eritrei - Gli Stati membri riceveranno 6mila euro per ogni trasferimento sul proprio territorio - La proposta legislativa al vaglio del PE


:: Uno Sguardo all' Europa

Mer 27 Maggio 2015 - 22:49


Immagine Principale



La Commissione europea ha approvato il 27 maggio la proposta legislativa sulla redistribuzione dei migranti. Si tratta di un meccanismo di emergenza per ricollocare all'interno dei paesi dell'Unione europea 40mila richiedenti asilo, corrispondente al 40% del totale. Di questi, 24mila dovranno essere trasferiti dall'Italia e 16mila dalla Grecia. Tutto da sistemare in due anni. La maggior parte dei richiedenti asilo sono siriani ed eritrei, le nazionalità che godono della protezione al 75 per cento.

 

Gli Stati membri riceveranno 6mila euro per ogni trasferimento sul proprio territorio. Secondo le percentuali di distribuzione, da cui Italia e Grecia sono esentate, la Francia dovrà accogliere il 16,88%, la Germania il 21,91% e la Svezia il 3,42%. Regno Unito e Danimarca non partecipano allo schema, mentre l'Irlanda intende esaminare la proposta.

 

Le quote saranno calcolate tenendo conto per il 40% del Pil, per un altro 40% della popolazione e per un 10% ciascuno della disoccupazione e dello sforzo che i Paesi hanno già effettuato per ospitare i migranti. Ai migranti dovranno essere prese le impronte digitali all'arrivo. Per rendere funzionale il sistema saranno creati dei centri nei paesi d'arrivo supportati dall'Easo (Agenzia europea per la gestione delle richieste d'asilo), da Frontex e dall'Europol. La proposta di legge passa ora al vaglio del Parlamento europeo e degli Stati membri, una decina dei quali si sono detti contrari, con perplessità anche da Spagna e Francia.

 

I passaggi cruciali per l'iter della proposta legislativa saranno il Consiglio dei ministri Ue degli Affari interni del 15 giugno ed il vertice dei leader del 26 giugno. L'agenda, che introduce il principio di solidarietà, dovrà essere approvata a maggioranza qualificata, condizione che dovrebbe costituire la base per una proposta di legge che la Commissione europea intende presentare entro fine anno.

 

 

 

 

 


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Uno Sguardo all' Europa

Mer 27 Maggio 2015 - 22:49





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS