User Pass Password Dimenticata? | Registrati

Benvenuto!

ROMA.TEATRO VASCELLO: AL VIA LA NUOVA STAGIONE 2019-2020

Ad aprire la stagione Moni Ovadia con l’evento unico Morosini Grecità. lunedì 16 settembre alle 21


:: Cultura Arte Spettacolo

Sab 14 Settembre 2019 - 19:42


Immagine Principale



Il Teatro Vascello inaugura una nuova stagione ricca di appuntamenti, con un programma fitto di grandi titoli e grandi interpreti. Mai più soli è lo slogan della stagione 2019 – 2020, che individua nel teatro il luogo ideale e privilegiato per incontrarsi, riflettere e confrontarsi con la realtà e la contemporaneità che ci circondano.

In anteprima di stagione lo spettacolo unico scritto e interpretato da Moni Ovadia,  "Morosini Grecità", una rilettura dei classici, grandi poeti greci contemporanei capaci di trovare una voce autentica, moderna e umanissima agli dei e agli eroi dell’antica Grecia. (16 settembre 2019)

Un intenso Alessandro Preziosi  è protagonista dello spettacolo “Vincent Van Gogh: L’odore assordante del bianco“,uno spettacolo prodotto da Khora.teatro con la regia di Alessandro Maggi e la drammaturgia di Massini che riflette sul rapporto tra le arti e sul ruolo dell’artista nella società contemporanea (26 novembre – 1° dicembre).

Scimone e Sframeli si misureranno per la prima volta con Pirandello e con i Sei personaggi in una versione di grande successo che, dopo una lunga tournée, arriva finalmente a Roma; uno spettacolo in perfetto equilibrio tra comicità e feroce ironia diretto da Francesco Sframeli, anche in scena con un nutrito cast di giovani attori (3-8 dicembre).

Imma Villa invece, diretta da Carlo Cerciello, darà voce e corpo a Scannasurice di Enzo Moscato, un   “cult”  che torna a Roma dopo gli unanimi consensi ottenuti dal pubblico e dalla critica  (10-15 marzo).

Due sono i classici in programma: La tempesta di Shakespeare e La locandiera di Goldoni. Quella che arriva dal Teatro Biondo Palermo, a firma di Roberto Andò è una Tempesta ricca
di spunti visionari, di elegante fattura e densa di suggestioni; nel ruolo di Prospero un attore
di talento come Renato Carpentieri affiancato, tra gli altri, da Vincenzo Pirrotta, Filippo Luna,
Gaetano Bruno e Giulia Andò (10-19 gennaio).
Sorprende e fa sorridere La locandiera, nella versione della Compagnia Proxima Res di
Tindaro Granata: una brillante edizione, diretta da Andrea Chiodi, fedele all’originale, ma non
priva di trovate che la rendono piacevolmente attuale (28 gennaio-2 febbraio).

Si terrà poi un appuntamento di teatro musicale con Moni Ovadia (4-9 febbraio) e con l’antibiografia di una nazione di Fabrizio Gifuni, che dedicherà una serata al poeta livornese Giorgio Caproni  (18-23 febbraio)

Tornerà a Roma anche Marco Paolini con Filofilòspettacolo  che riflette sui cambiamenti determinati dalle nuove tecnologie sulla nostra vita quotidiana (24-29 marzo).

Rezza e Mastrella, Leone d’Oro alla carriera alla Biennale Teatro di Venezia 2018, sono di casa al Vascello che dedica quest’anno ai due artisti una piccola personale. Sarà l’occasione per vedere Fotofinish, Bahamuth e Anelante. Inaugurerà invece i progetti teatrali The night writer – Giornale notturno di Jan Fabre. Un focus sarà dedicato a Roberto Latini, regista, attore e performer di originale personalità. Un’altra novità è Venezia a Roma, un progetto che nasce in collaborazione con la Biennale Teatro di Venezia e con l’intento di sostenere il lavoro di giovani artisti. Ospite quest’anno è Giovanni Ortoleva, regista under 30.

Quattro sono invece gli appuntamenti con la danza: Il Balletto di Roma con due lavori inediti: Hu_Robot e Sogno, una notte di mezza estate. Dancing partners, Vivaldiana ispirato al musicista veneziano, È uno spettacolo per tutti e infine L’uomo calamita del Circo El Grito. Tra gli appuntamenti di Calendario Civile: Moni Ovadia rilegge i grandi poeti greci in Romeosini Grecità, Dario Marconcini propone in occasione della Giornata della Memoria – La mamma sta tornando, povero orfanello di Jean Claude Grumberg, dedicato al ricordo del disastro di Chernobyl: Bob Dylan, pioggia e velenoLucignolo e gli altri singspiel. 

Numerosi gli appuntamenti in calendario in Sala Mosaico con incontri, letture, mise en espace dedicate alla poesia e alla letteratura. Si conferma inoltre la presenza di Vittorio Viviani con Quel copione di… che, a partire dalla novellistica italiana, riflette sulla situazione di oggi. Saranno proposti nel corso dell’anno appuntamenti dedicati ai ragazzi con Il Vascello dei piccoli e si rinnoveranno le collaborazioni con il Romaeuropa Festival, Flautissimo, Roma Fringe Festival.

info, programma completo e biglietti sul

sito del Teatro Vascello.


Stampa Articolo Print Img




Ti potrebbe interessare:


Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro


:: Cultura Arte Spettacolo

Sab 14 Settembre 2019 - 19:42





0 commento/i




Registrazione Tribunale di Messina Registro Stampa n.7 del 20 Maggio 2014
Direttore Responsabile Mimma Cucinotta - Condirettore Domenica Puleio - Direttore Editoriale Silvia Gambadoro
Sede Giornale: Messina - Roma

Homepage | Foto | Video | Redazione | Disclaimer | Contatti




© Copyright 2014-2017


Feed RSS